Notizie Nazionali Economia

Ita debutta sulla Milano-Bari, Lazzerini: “Oggi nasce la nuova compagnia di bandiera italiana”

La nuova livrea prevede aerei tutti azzurri con il logo in oro bianco e tricolore sulla coda

Print Friendly and PDF

La storia di Ita è iniziata questa mattina con il decollo del primo volo da Milano Linate a Bari alle 6.30: il vettore è atterrato nel capoluogo pugliese dopo 65 minuti, a bordo c'erano 60 passeggeri. «Oggi nasce la compagnia di bandiera italiana» ha detto l’amministratore delegato Fabio Lazzerini presentando la nuova società: «Dovevamo dirlo con un nome preservando la nostra freschezza. Abbiamo un nuovo nome che oggi siamo pronti a far vedere. Ita Airways, da oggi il nome dell’azienda è questo. E' un nome che guarda avanti, al futuro, ma un po’ di passato rimane. Abbiamo voluto mantenere i colori, verde e rosso sono gli stessi di Alitalia, e l’acquisto del marchio di ieri rispecchia questa logica: non disperdere un valore». 

Il manager ha quindi indicato che «il piano industriale di Ita prevede tre obiettivi principali: primo la profittabilità, e su questo c'è una discontinuità immensa rispetto al passato; sostenibilità, che decliniamo su tre parti, economica, ambientale e sociale; e connettività». Lazzerini ha quindi insistito sulla flessibilità che «vuol dire partire con la dimensione giusta per poter accelerare o rallentare a seconda del mercato».

Guardando al futuro, il presidente Alfredo Altavilla ha spiegato che la compagnia non nasce per essere un operatore stand alone per sempre: «Sarebbe un obiettivo irrealistico, un inutile desiderio di grandezza. Ita nasce per diventare un elemento importante e strategico all’interno di uno dei grandi network di settore. Guardo in qualunque direzione, dovunque ci sia l'opportunità di creare valore per Ita. E’ processo cui cominceremo a lavorare dalla settimana prossima, riteniamo importante chiuderlo entro il 2022».

Per ora i vettori sono ancora marchiati Alitalia, ma nel piano del gruppo ci sono aerei tutti azzurri con il logo Ita Airways in oro bianco, ali bianche, tricolore sulla coda: «Vogliamo qualcosa che ci rappresenti con onore nel mondo» ha spiegato il direttore marketing Giovanni Perosino.

Intanto, a Fiumicino – dove è in corso il presidio dei lavoratori Alitalia organizzato dai confederali dalle 10 alle 18 – si registrano cori di protesta, suono di tamburi e fischietti, accompagnati dal battito delle mani contro le vetrate del terminal, per richiamare l’attenzione dei passeggeri all’interno: «Noi siamo Alitalia» e «Lavoro, diritti, dignità», i cori maggiormente ripetuti. Accesi anche alcuni fumogeni. 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
15/10/2021 13:52:59


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

In Italia ci sono 1,4 milioni di giovani inattivi >>>

Tim, offerta amichevole di Kkr a 50 cent per azione >>>

Attenti al servizio militare: cosa si rischia con la pensione >>>

Via libera all’assegno unico: da 50 a 175 euro, aiuti fino a 21 anni >>>

Sindacati e il vertice con Draghi: “Ci dice a marzo ancora il premier" >>>

Crisi Carrefour: annunciati 769 licenziamenti in Italia >>>

Tasse, bonus e reddito di cittadinanza. I paletti dei partiti nella manovra >>>

Flat tax e stop all’Irap: le condizioni di Forza Italia per blindare la manovra in Parlamento >>>

Fisco e dichiarazione dei redditi, come risparmiare sulle tasse >>>

Canone Rai, l’Unione Europea: rimuoverlo dalla bolletta elettrica entro il 2022 >>>