Notizie Nazionali Economia

Al forum Ambrosetti, Colao: “Fibra e 5g ovunque entro il 2026”

"Quello sulla rete unica è un dibattito che lascio ad altri. Assumeremo"

Print Friendly and PDF

«Il mio lavoro è assicurare che l’Italia al 2026 la fibra o il 5g arrivi ovunque, abbiamo un obiettivo di copertura ed equità della rete. Per realizzarlo ci saranno delle gare, ci saranno dei fondi pubblici da usare secondo certe regole». Lo ha detto Vittorio Colao, ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale, ospite del forum Ambrosetti in corso a Cernobbio. «L’appassionante dibattito della rete unica, che è in unicum in Europa lo lascio ad altri. I politici devono fare i politici, i manager devono fare i manager, mischiare i ruoli è pericoloso perché poi non si combina niente. Ognuno deve fare il suo lavoro e il mio è assicurare che al 2026 l’Italia abbia la fibra dappertutto».

«Il tema che mi sta molto a cuore – prosegue il ministro – è come tecnologia digitalizzazione possono essere vettore di crescita, un'opportunità per ricreare coesione sociale e orgoglio europeo. Le quote dedicate al digitale possono contribuire a un cambiamento di percezione dell'Europa». Sul fronte dell’innovazione, gli investimenti sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione, sul cloud, sulla sanità «non solo migliorano la vita dei cittadini, ma contribuiscono all’autonomia tecnologica dell'Europa». 

L’autonomia del continente è un tema su cui il ministro si è soffermato a margine del suo intervento: «Non so se voglio usare la parola indipendenza o sovranità – ha detto – ma sicuramente almeno l'autonomia europea è importante perché quando si è autonomi poi si negozia, si coopera e si commercia anche meglio». Poi un riferimento alla carenza di microchip e componenti elettroniche che affligge una parte della filiera: «Non possiamo completamente dipendere dagli altri, non vuol dire fare tutto da soli ma porre le condizioni per negoziare meglio». 

Colao si dice soddisfatto di quanto realizzato in questi primi mesi di lavoro, ma non si sbilancia sulle gare e su quanto verrà svelato martedì nella conferenza stampa con l'Agenzia sulla cyber security: «Martedì verrà presentato il progetto di cloud nazionale, ci sarà ruolo per tutti con regole chiare. Il lavoro lo abbiamo fatto assieme all'agenzia per la cybersicurezza la presentazione di martedì sarà una situazione in cui spiegheremo cosa e perché ci sarà un ruolo per tutti, ma con delle regole definite assieme ai colleghi dell'agenzia. Ne parliamo martedì».

Il ministro ha tirato le somme sui primi sei mesi del Recovery: «Sono contento di come sono andati questi 6 mesi, abbiamo fatto un tagliando'di tutte le iniziative. Sulla connettività entro settembre concluderemo le consultazioni e inizieremo il disegno delle gare».

«Bisogna avere una visione e un'architettura e poi cominciare ad avere persone per farlo, assumeremo un certo numero di persone, negozieremo una serie di contratti però dobbiamo partire, proprio perché i processi sono lunghi. Una cosa che mi fa contento è che stiamo ricevendo dieci curriculum all'ora. Sono tante e tanti gli esperti che hanno piacere di dedicare la loro competenza e la loro vita alla digitalizzazione dell'Italia che credo sia entusiasmante».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
04/09/2021 21:13:37


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Confindustria: “Recuperata la metà dei posti di lavoro persi per la pandemia” >>>

Ita debutta sulla Milano-Bari, Lazzerini: “Oggi nasce la nuova compagnia di bandiera italiana” >>>

Riforma del catasto, più della metà degli italiani è favorevole >>>

Istat, la produzione industriale è cresciuta del 16% nei primi otto mesi del 2021 >>>

Processo Ubi Banca: a Bergamo assolti Bazoli e Massiah >>>

Cassazione: sì alle tasse anche sulle mance >>>

Allarme prezzi sulla ripresa economica, Istat: i costi di produzione aumentano dell’11,6% >>>

Bollette, nonostante gli interventi del governo da venerdì luce +29,8% e gas +14,4% >>>

Auto, martedì via all’Ecobonus per l’acquisto di veicoli usati >>>

Tridico: “Intollerabile avere 2 milioni di lavoratori a 6 euro l’ora: subito il salario minimo >>>