Notizie dal Mondo Cronaca

Turiste uccise in Marocco, tre condanne a morte e un ergastolo

Concluso a Imlil il processo per il duplice omicidio delle due scandinave decapitate

Print Friendly and PDF

Tre condanne a morte e un ergastolo per i 4 principali imputati. Si è concluso così, a Imlil, in Marocco, il processo per il duplice omicidio della 24enne danese Louisa Vesterager Jespersen e della 28enne norvegese Maren Ueland. Le due turiste scandinave erano state uccise e decapitate sulle montagne dell'Alto Atlante nel dicembre 2018. La sentenza è stata emessa da una Corte di Salé, che ha accolto le richieste dell'accusa per gli esecutori materiali. 

Un delitto che sconvolse l'opinione pubblica - Le due ragazze furono uccise e decapitate mentre facevano campeggio alle pendici del monte Toubkal, a 70 chilometri da Marrakech. Il duplice delitto sconvolse l'opinione pubblica. In Marocco l'ultima esecuzione risale al 1993.

I condannati a morte e l'Isis - Il primo dei condannati, Abdessamad Ejjoud, un venditore ambulante di 25 anni, ha confessato di aver organizzato la spedizione mortale con due compagni, Younes Ouaziyad, un falegname di 27 anni e Rachid Afatti di 33 anni, come ha riferito il sito News Hespress. Abdessamed Ejjoud è anche un presunto capo jihadista. I tre sono accusati di aver agito per conto del gruppo jihadista dello Stato Islamico (Isis).

In totale le condanne sono 24 - Oltre alle tre pene capitali, il processo ha portato a condanne di altri 21 imputati, da cinque anni di reclusione all'ergastolo. Gli imputati hanno età comprese tra i 20 e i 31 anni. A vario titolo tutti sono stati ritenuti complici dei principali indagati (condannati a morte), e cioè di Abdessamad Ejjoud, considerato il cervello della cellula terrorista, autore materiale del delitto di una delle due ragazze, Younes Ouaziyad, che ha ammesso di aver ucciso l'altra studentessa, e Rachid Afatti, che ha filmato la scena.  Abderrahim Khayali, il quarto uomo, l'autista che si è allontanato al momento del delitto, ha ricevuto l'ergastolo.

"Atti terroristici e omicidio premeditato" - I 24 erano tutti accusati di "costituzione di banda per preparare e commettere atti terroristici, omicidio premeditato, possesso d'armi, tentativo di fabbricare esplosivi, nel quadro di un progetto collettivo che voleva portare grave attentato all'ordine pubblico". Tra i colpi di scena del processo, anche la "chiamata in causa della responsabilità di Stato", obbligato ad "assicurare protezione a cittadini e turisti", avanzata dalle parti civili per indennizzare le famiglie delle due vittime.
 

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
18/07/2019 21:18:54


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Spagna, inondazioni nel Sud-Est: almeno 6 morti e 3.500 evacuati >>>

Greta Thunberg, sit-in per il clima davanti alla Casa Bianca >>>

Muore dʼinfarto mentre fa sesso in viaggio dʼaffari: per la Corte è "incidente sul lavoro" >>>

Stati Uniti, sparatoria ad Albuquerque: almeno tre morti >>>

Un caffè rovesciato costringe un Airbus a un atterraggio dʼemergenza >>>

Francia, indagato il presidente dellʼAssemblea nazionale >>>

Londra, continua la battaglia legale per la vita della piccola Tafida >>>

Emergenza Xylella, per la prima volta colpiti due olivi in Francia >>>

Sigarette elettroniche, salgono a sei i morti negli Usa >>>

Giappone, lʼacqua radioattiva di Fukushima sarà sversata nel Pacifico >>>