Opinionisti Il Direttore Davide Gambacci

Solo se credi in quello che fai puoi ottenere i giusti risultati

L'esempio sportivo di Maurizio Sarri: dai campetti di terra battuta, fino all'olimpo europeo

Print Friendly and PDF

Nel lavoro come nella vita: se credi in quello che fai, poi l’obiettivo riesci a centrarlo. Anche lo sport è lavoro, non per tutti ma per una bella fetta di persone si. in questi giorni la storia di Maurizio Sarri è sotto la lente di tutti: lui, bancario di professione che ha iniziato ad allenare nei campetti di terra battuta per arrivare a conquistare l’Europa League con il suo Chelsea piazzandosi pure terzo in Premier League. Sono successi personali: su questo non c’è ombra di dubbio. Maurizio Sarri è vissuto e cresciuto a Faella, una piccola frazione del Comune di Castelfranco Piandiscò: prima calciatore dilettante poi allenatore di squadre di dilettanti, ma non abbandona il posto in banca fino al 1999 quando decide di dedicarsi completamente all’attività di allenatore. Solamente nel 2003 arriva l’esordio nel campionato professionistico come tecnico della Sangiovannese nell’allora C2. La stagione successiva arriva la promozione in C1, per poi arrivare in Serie B col Pescara che porta all’undicesimo posto. Poi ci sono una serie di esperienze disastrose che ne mettono a serio rischio la carriera. Arezzo (esonerato), Avellino (dimissioni prima dell’inizio del campionato), Verona (esonerato dopo 5 sconfitte consecutive e squadra all’ultimo posto), Perugia (esonerato), Grosseto, Alessandria e Sorrento sono tutte tappe di una via crucis che termina solo quando Sarri arriva a Empoli. Siamo nel 2012 e il campionato inizia malissimo con 4 punti in 9 giornate e ultimo posto in classifica. Per fortuna non viene esonerato e la squadra arriverà ai playoff per la Serie A che raggiungerà poi l’anno seguente. Le prestazioni dell’Empoli lo portano poi alla firma col Napoli col quale ottiene per tre anni consecutivi il record di punti in campionato senza però riuscire a portare via lo Scudetto alla Juventus. Dopodiché il passaggio in Inghilterra al Chelsea con il quale ha conquistato l’Europa League battendo in finale a Baku l’Arsenal. Per fare questo devi sicuramente avere le giuste capacità professionali: Maurizio Sarri, l’uomo sempre con la tuta e la voglia matta della sigaretta. Curiose sono le note di colore che spesso lo hanno visto protagonista. Ora, però, davanti a se ci sarà probabilmente un futuro diverso da quel cielo plumbeo del Regno Unito. Ma solamente se credi in quello che fai, con passione, alla fine puoi ottenere i giusti risultati.

Redazione
© Riproduzione riservata
31/05/2019 10:03:42

Il Direttore Davide Gambacci

Si avvicina al giornalismo giovanissimo e ne rimane affascinato. Dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti della Toscana dopo aver fatto esperienza in alcune testate locali. Nel 2010 diventa direttore del quotidiano online Saturno Notizie e inviato fisso del quotidiano Corriere di Arezzo. Nel 2011 é stato nominato anche direttore responsabile del periodico l’Eco del Tevere e vice direttore di Saturno Web Tv. Ideatore e regista di numerosi programmi televisivi, dove da il meglio di se dietro la telecamera. Inchieste e cronaca i campi di particolare competenza professionale. Ricopre anche il ruolo di addetto stampa per alcune associazioni e Enti.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Il Direttore Davide Gambacci

Prodotti di stagione, ma attenzione alla qualità >>>

Siamo nel mese di transizione >>>

Navi da crociera, il grande dilemma di Venezia >>>

Abito da sera, ma riscopriamo l’entità biturgense >>>

Una nuova carta da giocare per Mario Balotelli? >>>

C’è chi parte, chi torna ma anche quelli che restano a casa >>>

Occhio ai social quando si è in vacanza >>>

Si apre il dilemma dell’estate >>>

Possiamo, ma spesso non vogliamo >>>

Stress da esame: ognuno la sua reazione >>>