Rubrica Lettere alla Redazione

Ci aspetta un futuro al buio

Non sottovalutiamo i campanelli d'allarme

Print Friendly and PDF

Mentre la politica e cittadini sono impegnati a “spippettare” sui social, spesso scrivendo solo scemenze o false verità, si è perso di vista cose molto importanti come i dati resi noti dall’Istat. Scrivo alla vostra redazione perché credo, che a parte qualche “scivolone”, siete una delle testate più affidabili e mi interessava sapere anche il vostro pensiero. I dati parlano chiaro, nel quarto trimestre 2018 si evidenzia che il potere di acquisto delle famiglie è in calo dello 0,5% rispetto al terzo trimestre e il reddito lordo disponibile delle famiglie consumatrici è diminuito dello 0,2%. Credo che questi dati, se analizzati in maniera seria, meritano una riflessione, perché, a mio parere il nostro Paese, se non vengono adottati dei provvedimenti, in un prossimo futuro rischia molto.

G.C.

Buongiorno Giuseppe, anche noi condividiamo le tue preoccupazioni, i dati che hai evidenziato, assieme al calo della produzione e dell’occupazione, non possono che richiedere una riflessione. Si torna a parlare di aumentare le aliquote Iva e di patrimoniale, sarebbe una vera follia.

Saluti

Redazione
© Riproduzione riservata
12/04/2019 10:00:36


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

Roberto Neri: "Assurdo lo slittamento temporale di 3 giorni da parte del governatore Rossi" >>>

I sussidi rivestono un ruolo vitale, ma non devono essere considerati sostitutivi del lavoro >>>

Non ci lasciate soli >>>

Non parlate del Covid-19 ma pubblicate solo notizie positive >>>

Lettera aperta al sindaco di Città di Castello >>>

"Dobbiamo riaprire il prima possibile: non lavoriamo a stretto contatto con il cliente" >>>

Lettera aperta al Sindaco Ghinelli e al suo (prossimo) avversario Ralli >>>

Il dopo Coronavirus rischia di essere devastante per l'Italia >>>

Sarà tutto come prima ma ci vorrà del tempo, secondo me molto tempo ma sarà come prima >>>

Imprenditore umbro scrive al premier Conte: "Ora basta sbagliare" >>>