Notizie Locali Comunicati

Aree interne, rinnovato l’accordo tra Regione e Anci fino al 2024

E' stato disposto di destinare 170.000 euro per dare continuità alle attività intraprese

Print Friendly and PDF

Proseguire e rafforzare le attività di collaborazione tra Regione e Anci Toscana a sostegno delle aree interne del territorio regionale, caratterizzate da spopolamento e minore vitalità economica. A questo scopo la Giunta regionale, con una delibera presentata dalla vicepresidente Stefania Saccardi, ha disposto di destinare 170.000 euro per dare continuità alle attività intraprese con Anci Toscana nella prima fase del percorso di elaborazione delle strategie d’area interna della programmazione 2021-2027, rinnovando l’accordo di collaborazione per la seconda fase del procedimento unico che porterà alla definizione delle strategie e degli interventi finanziabili. L’accordo si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa triennale 2022-2025 “per lo sviluppo delle politiche per la montagna e per le aree interne, volto al contrasto e alla prevenzione del fenomeno dello spopolamento”.

“Il lavoro fatto con Anci ha dato buoni frutti - commentano il presidente Eugenio Giani e la vicepresidente e assessora alle aree interne Stefania Saccardi - ed abbiamo quindi deciso di rinnovare l’accordo fino al 2024, per fare in modo che le strategie territoriali elaborate nella prima fase da parte degli enti locali delle 6 aree interne coinvolte possano trovare ulteriore sviluppo e realizzazione. Riteniamo infatti che siano necessari servizi e risorse per fare in modo che chi vive e lavora nelle aree interne abbia tutte le condizioni per restare, o tornare: solo valorizzando i patrimoni territoriali locali possiamo garantirne crescita e sviluppo e insieme contrastare il pericolo dello spopolamento”.

“La collaborazione tra AnciToscana e Regione sulle aree interne è fondamentale, per un settore sempre più centrale nelle politiche territoriali - afferma il direttore di Anci Toscana Simone Gheri - Questa nuova intesa ci permetterà di proseguire il nostro percorso di affiancamento e sostegno ai Comuni interessati: un impegno complesso e impegnativo, con il coinvolgimento di tutti i soggetti delle comunità locali, che alla fine ha portato a ottimi risultati. E questo nuovo protocollo è anche un riconoscimento di questo impegno. La strategia per le aree interne è una grande occasione per lo sviluppo integrato e sostenibile dei nostri territori, e noi siamo pronti e a continuare a fare la nostra parte”.

Le 6 Aree Interne della Toscana (in tutto 115 Comuni)

  • Casentino e Valtiberina
  • Garfagnana - Lunigiana - Mediavalle del Serchio - Appennino Pistoiese
  • Valdarno - Valdisieve - Mugello - Val Bisenzio
  • Amiata Valdorcia – Amiata grossetana – Colline del Fiora
  • Valdera – Valdicecina – Colline Metallifere – Valdimerse
  • Valdichiana Senese
Redazione
© Riproduzione riservata
28/11/2023 10:33:45


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

“Infrastrutture, Territorio, Sviluppo. E78: Approfondire Per Comprendere” >>>

“Consiglio Comunale ad Arezzo: da teatrale a teatrino” >>>

Bilancio preventivo 2024 a Città di Castello: interrogazione di Lignani Marchesani >>>

Città di Castello, Comune e scuola insieme per la valorizzazione l’arte contemporanea >>>

Centrodestra per Terranuova, amministrative 2024 cambiare è possibile >>>

Aziende dinamiche, studenti coraggiosi ma scarsamente orientati: indagine di Cna Arezzo >>>

La lega appoggia in maniera convinta la candidatura a sindaco di Nicola Carini >>>

Le opposizioni di Città di Castello contestano i dati resi noti sul turismo >>>

Dissesto idrogeologico: 480mila euro di interventi a Umbertide >>>

Montone, il Comune cerca sponsor per la valorizzazioni delle aree verdi >>>