Notizie Nazionali Sanità

Covid, variante Pirola in Italia: isolata a Brescia. I sintomi e la pericolosità

Sintomi: mal di gola e febbre, raffreddore e spossatezza, mal di testa e assenza di olfatto e gusto

Print Friendly and PDF

La variante BA.2.86 di Sars-CoV-2, ribattezzata Pirola sui social, è arrivata in Italia. La variante Covid è stata isolata a Brescia dal team di Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia (Siv-Isv), che lo annuncia all'Adnkronos Salute. "Abbiamo effettuato quello che risulta essere il primo isolamento di BA.2.86 nel nostro Paese", spiega lo specialista, ordinario di Microbiologia e Microbiologia clinica all'università di Brescia, direttore del Laboratorio di Microbiologia dell'Asst Spedali Civili. L'isolamento di Pirola, precisa Caruso, è avvenuto dal campione di "un paziente fragile portato alla nostra attenzione. Il sequenziamento è in corso".

La variante Pirola "ha fatto il suo ingresso in Italia e ha tutte le carte in regola per poter prendere piede e soppiantare le varianti circolanti". In termini di "capacità di diffusione ed evasione immunitaria", sembra avere "le caratteristiche per poter essere una variante di successo che potrebbe sostituire anche EG.5" o Eris, "attualmente dominante al 40-50%", spiega Caruso.

"Assolutamente non c'è alcuna evidenza che si tratti di una variante più patogena o più aggressiva delle precedenti", tiene a precisare lo specialista. Tuttavia, "una volta concluso il sequenziamento completo del virus isolato, attualmente in corso - sottolinea - sarà sicuramente da valutare se in questo ceppo particolare ci sono mutazioni che possono far pensare a una resistenza alla vaccinazione. Per questo stiamo procedendo con il sequenziamento virale, per valutare l'eventualità che BA.2.86 possa destare qualche preoccupazione in questo senso".

Questa nuova variante non sembra provocare sintomi diversi da quelli già conosciuti: mal di gola e febbre, raffreddore e spossatezza, mal di testa e eventuale assenza di olfatto e gusto. L'aumento dei contagi legato alle mutazioni più recenti, quindi, non dovrebbe produrre una malattia più grave.

Notizia tratta da Tiscali.it
© Riproduzione riservata
26/09/2023 07:31:49


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

E' boom di clamidia, gonorrea, sifilide e Hpv >>>

Influenza 2024, ritorno a scuola e picco >>>

Boom di casi di influenza e Covid, ecco quali sono i sintomi e i farmaci da usare >>>

Aiop: "Finalmente il Governo modifica la norma su tetti di spesa della sanità" >>>

L'Italia vicina al cuore artificiale non temporaneo >>>

Picco Covid a Natale, i consigli da seguire e i comportamenti da evitare durante le festività >>>

Guerra al Covid: allo studio un vaccino spray >>>

Al Niguarda trapianto da donatore a cuore fermo >>>

Gli esperti: “L’influenza è partita come un razzo e i casi aumenteranno” >>>

Esperto, 'malattie degli occhi in crescita vertiginosa e i costi pesano' >>>