Rubrica Tecnologia

34 anni fa nasceva il Game Boy: quanto vale e quali modelli introvabili sono più costosi

La consolle Nintendo resta per tantissimi fan un oggetto del desiderio

Print Friendly and PDF

Buon compleanno Game Boy! La consolle Nintendo compie oggi (21 aprile) 34 anni e, benché per certi versi la sua esistenza sia “finita” – è stata prodotta e commercializzata per 14 anni, fino a marzo 2003 – per i suoi tantissimi fan resta ancora un oggetto dei desideri, da collezionare e conservare sotto chiave o da cercare e acquistare online per nuove emozionanti partite.

Quanto vale un Game Boy oggi

Classe 1989, negli anni Novanta il Game Boy veniva venduto a una cifra che si aggirava intorno alle 150.000 lire e proponeva l’indimenticabile gioco Tetris e un paio di auricolari, per poter giocare in ogni situazione, anche in mezzo ad altra gente. Ma quanto vale oggi un Game Boy? Dipende dai modelli, ma per un Game Boy classic, nella versione standard con colorazione grigio chiaro, si possono spendere circa dai 40 euro sino a 250 euro per i modelli venduti nella confezione originale, con tanto di istruzioni. La quotazione media per un Game Boy funzionante, ma privo di scatola e accessori si attesta sui 50/60 euro.

L’evoluzione del Game Boy

Il Game Boy classico non fu l’unico presentato da Nintendo, il successo della consolle fu tale da spingere il brand a produrne nel tempo nuove versioni. Nel 1996 arriva il Game Boy Pocket, di dimensioni più ridotte, ma anche dalla durata delle prestazioni più ridotta, legata al passaggio da 4 a 2 batterie. Oggi il suo prezzo va dai 50 euro circa ai 149 se dotato di scatola e accessori.

L’arrivo del colore

Il 1998 è invece l’anno del colore, in tutti i sensi: la consolle giapponese presenta per l’appunto uno schermo a colori e viene presentata con scocca azzurra, viola, verde, rossa, gialla o trasparente. I prezzi di un Game Boy color partono dai 75 euro ai 600 euro per la special edition dei Pokemon.

Game Boy Advance

Game Boy Advance è il nome del modello uscito nel 2012: si tratta di un Game Boy molto più avanzato dal punto di vista tecnologico, con batteria ricaricabile e con una nuova linea, totalmente diversa da quella delle origini e firmata dal designer francese Gwaenel Nicolas. Si può trovare online a partire da 70 euro circa.

 

L’ultima versione: un Game Boy formato portachiavi

Nel 2005 esce l’ultima versione, Game Boy Micro: dal design ricercato e dalle dimensioni davvero ridotte – forse anche troppo – pari a quelle di un portachiavi. È disponibile in diversi colori, dal classico grigio al verde e al blu perlato, ed è particolarmente amato dai collezionisti. Si può trovare online a cifre che vanno dai 100 ai 700 euro per una consolle nuova, mai utilizzata, dotata di scatola e accessori.

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
23/04/2023 07:04:30


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Tecnologia

Quanti ragazzi italiani hanno un profilo sui social network? Il dato è spaventoso >>>

"Modalità oscura": qual è la novità di WhatsApp >>>

Su Google arrivano le audio emoji: cosa sono e come funzionano >>>

WhatsApp, 5 funzioni di cui forse non conosci il significato >>>

La sfida a colori della nuova famiglia Motorola >>>

È partita la guerra alle false notizie >>>

I 15 telefoni più venduti di sempre. Sorpresa: non è uno smartphone >>>

WhatsApp, ritorno al passato: cosa potranno fare gli utenti (di nuovo >>>

Instagram consente di modificare i direct message >>>

Smartphone, come aumentare la durata della batteria: i consigli nel "Battery Day" >>>