Rubrica Tecnologia

Instagram e Facebook: se paghi hai la spunta blu

Le differenze con i profili "normali"

Print Friendly and PDF

Seguendo l'esempio di Twitter, anche la piattaforma Meta che comprende Facebook e Instagram dà la possibilità a tutti i propri iscritti di ottenere l'ormai famosa spunta blu fino ad oggi riservata in prevalenza ai profili di Vip, influencer, aziende e società.

Che cosa è la spunta blu su Instagram e Facebook

Si tratta di un servizio a pagamento che certifica l'identità di ogni utente che, con un abbonamento, sul proprio profilo avrà il piccolo logo con la spunta blu: il servizio si chiama "Meta Verified" che consentirà, tra l'altro, una maggiore protezione contro hacker e account fake con un'assistenza clienti dedicata. Tra i requisiti minimi che bisogna possedere, però, è necessario avere almeno 18 anni e sarà necessario allegare un documento d'identità che corrisponda al nome completo (quindi con cognome) e foto che vengono utilizzati su Facebook o Instagram. Inoltre, bisogna attivare l'opzione "autenticazione a due fattori" per una maggiore sicurezza dell'account e si dovrà certificare, con post e attività, di essere presenti e attivi sui social.

Quanto costa l'abbonamento

Come detto, per ricevere quello che per molti è un privilegio bisognerà pagare: sul Giornale.it abbiamo scritto della protesta di migliaia di utenti che ritengono la spunta blu una parte integrante di un servizio senza dover ricorrere a un abbonamento. Così non sarà, motivo per il quale costerà 11,99 dollari al mese: i primi Paesi in cui sarà lanciato sono Australia e Nuova Zelanda, subito dopo anche altre nazioni nel mondo. Come ricorda il Corriere, gli abbonati con sistema operativo iOs (quindi Apple) dovranno pagare un abbonamento più elevato dal costo di 14,99 dollari mensili.

Quali servizi include

In pratica, la spunta blu del profilo verificato serve principalmente per dar modo di "fidarsi" dell'account con cui gli utenti interagiscono sul web: questo perché, come detto, a monte ci sarà una verifica tramite documento di identità, cosa che non accade con i profili che si possono creare da un momento all'altro e che non necessitano di controlli approfonditi. L'abbonamento, però, includerà anche alcuni servizi esclusivi che riguardano le "Stories" e i "Reels" e saranno disponibili anche "100 Stelle" gratis ogni mese per poter supportare altri creator, ossia chi sperimenta contenuti originali.

Tra i servizi inclusi, poi, una maggiore protezione dell'account che non potrà essere "rubato" o hackerato tanto facilmente, un'assistenza speciale con un operatore ad hoc per problematiche al proprio profilo ma anche più visibilità nel motore di ricerca e tra i commenti a un post o una storia. Quando arriverà in Italia? Ancora Meta non ha fatto sapere una data certa anche se dovrebbe trattarsi di poche settimane.

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
25/02/2023 12:34:29


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Tecnologia

I 15 telefoni più venduti di sempre. Sorpresa: non è uno smartphone >>>

WhatsApp, ritorno al passato: cosa potranno fare gli utenti (di nuovo >>>

Instagram consente di modificare i direct message >>>

Smartphone, come aumentare la durata della batteria: i consigli nel "Battery Day" >>>

Nuove emoji in arrivo su WhatsApp: quali sono e cosa significano >>>

Facebook compie 20 anni, ha cambiato per sempre la società e rimane il social più amato >>>

"Ognuno di noi è spiato da 2.230 aziende". Allarme privacy su Facebook >>>

Samsung Galaxy S24 Ultra: 5 caratteristiche che lo differenziano da S23 Ultra >>>

WhatsApp, la novità che tutti aspettavano: cosa succede a video e foto >>>

"Non autorizzo". Rispunta la bufala social su Facebook: ecco cosa c'è dietro >>>