Notizie Locali Comunicati

"Vergognosa l'accoglienza a Conte da parte di un gruppo di persone"

Laurenzi: "Ha cercato di tenere unito il Paese nel momento peggiore della sua storia"

Print Friendly and PDF

Vogliamo esprimere il nostro profondo rammarico per la vergognosa accoglienza che un gruppo, fortunatamente esiguo, di persone ha deciso di riservare all’ex Primo Ministro Giuseppe Conte al suo arrivo a Porta Fiorentina.

Ci teniamo inoltre a rimarcare il fatto che la stragrande maggioranza dei cittadini ha saputo accogliere l’ex premier con garbo e affetto, dimostrando che Sansepolcro è capace di rendere omaggio a una figura istituzionale di grande importanza, a prescindere dalle ideologie che ci possono dividere.  

Il Presidente Conte ha cercato di tenere unito il Paese nel momento peggiore della sua storia dai tempi del dopoguerra, fronteggiando una crisi sanitaria senza precedenti. Scene come quella di oggi non appartengono alla nostra idea di confronto, democrazia e politica.

Redazione
© Riproduzione riservata
15/09/2021 20:06:57


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Sansepolcro, Laura Chieli: “I nostri elettori si sono espressi in piena libertà” >>>

Fratelli d'Italia: il nostro elettorato ha votato compatto per Fabrizio Innocenti >>>

Innocenti sindaco di Sansepolcro: esultano Lega e Forza Italia >>>

Prime dichiarazioni di Secondi: percorso lungo ma ricco di soddisfazioni >>>

Pd Umbria: grande vittoria del centrosinistra a Città di Castello e Spoleto >>>

Città di Castello: concorso di idee per Raffaello >>>

Badia Tedalda, il Comune conferma gli sgravi sulla Tari >>>

Caos trasporti ad Arezzo: Tiemme lascia a piedi gli utenti >>>

"Sicurezza e centro storico: per il Comune di Arezzo nessuna preoccupazione" >>>

Anche Tamat al seminario organizzato all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano >>>