Notizie Locali Interviste locali

Mondo Economia: intervista all'imprenditore Marco Cardelli

Una realtà a conduzione familiare nata 30 anni fa a Sansepolcro

Print Friendly and PDF

Da più di 30 anni a Sansepolcro, Cardelli significa Renault. E Marco Cardelli è il suo titolare. La famiglia di professionisti ha iniziato la propria storia come officina autorizzata per il marchio francese per poi evolversi nel 2002 con la vendita dei veicoli fino a diventare rivenditore ufficiale che integra il centro revisioni, gommista, elettrauto e servizi post-vendita. Nel 2006, con l’apertura di una nuova sede a Città di Castello, si aggiunge il marchio Nissan. Nel 2009 a Sansepolcro viene inaugurato un nuovo showroom. Sette anni dopo l’azienda si rinnova aprendo un Renault Store a Città di Castello e nel 2020 dà vita ad un nuovo progetto con l’apertura di un centro usato a Sansepolcro. Da inizio 2021, l’azienda rappresenta anche il marchio Peugeot sia per la vendita che per l’assistenza. Cardelli Auto continua ad essere una realtà a conduzione familiare e ad oggi fanno parte del team 15 persone che offrono sempre e comunque il meglio di sé stesse.  

Da quando è in atto la pandemia, quindi da oltre un anno, qual è stato l’andamento della vostra attività?

“Quando i primi di marzo del 2020 è iniziata la pandemia, non mi sarei aspettato che durasse per così tanto tempo. La nostra azienda, come credo tante altre, ne ha risentito, in quanto con l’attività di vendita siamo stati costretti fin da subito alla chiusura forzata per circa due mesi. Dopo aver riaperto, abbiamo cercato di intraprendere azioni commerciali sia nella vendita che nel post-vendita per affrontare questo delicato periodo. Fra le iniziative su cui abbiamo puntato, ci sono l’apertura di un centro per la vendita delle auto usate e l’aggiunta del servizio di assistenza e vendita per un nuovo marchio”.

Pandemia a parte, qual è stata l’evoluzione che ha caratterizzato negli ultimi tempi il mercato delle auto?

“Una realtà in continua evoluzione è sicuramente il mondo dell’auto elettrica, un trend in crescita con sempre più offerte e tecnologie innovative. I bassi consumi, le altissime prestazioni e la minima quantità di inquinamento fanno dell’auto elettrica l’ancora di salvataggio del mercato automobilistico, salvaguardando l’ambiente. Per nostra fortuna, tutti i marchi che rappresentiamo puntano molto su questo tipo di mobilità, offrendo innumerevoli modelli elettrici e ibridi. Non dimentichiamo che possiamo contare su importanti incentivi statali che agevolano l’acquisto di questo tipo di veicoli”.

Il mercato dell’usato è un valore aggiunto per voi?.

“Assolutamente sì. Non a caso, come accennavo prima, abbiamo aperto - sempre a Sansepolcro - un centro usato, dove la nostra clientela può trovare veicoli d’occasione multimarca. Siamo in grado di proporre un’ampia gamma di modelli grazie a un’importante rete di collaboratori che operano in questo settore. Fondamentale, in questo ambito, è l’attività di ripristino dei veicoli svolta nelle nostre officine di Sansepolcro e Città di Castello, dove vengono effettuati tutti i controlli necessari affinché il cliente faccia un acquisto sicuro e garantito”.

Quali servizi deve offrire una realtà come la vostra per poter fidelizzare il cliente? 

“La fidelizzazione del cliente è uno dei capisaldi della nostra politica aziendale, come del resto anche di quella dei marchi che rappresentiamo. Per questo, offriamo alla clientela una serie di servizi completa: test drive, proposte finanziarie personalizzate, gestione amministrativa dell’usato, vantaggiose offerte in assistenza post-vendita, disponibilità di vetture sostitutive completamente gratuite, servizio di cambio gomme con deposito pneumatici e gestione sinistri. Non ultimo, igienizziamo con ozono tutti i veicoli entrati in assistenza prima della riconsegna al cliente”.

Presto Sansepolcro tornerà al voto per le comunali. Un obiettivo per questa città che Lei vorrebbe veder realizzato?

“Vista la delicatezza del momento, spererei in un’azione mirata a sostenere tutte le aziende del Comune per aiutarle a superare le difficoltà economiche dovute alla pandemia. Questo sarebbe sicuramente un buon punto di partenza per la ripresa dell’economia del territorio”.

Per quanto tempo ancora ci sarà ancora da combattere con il Covid-19?

“Dovremo combattere il virus fino a quando la maggior parte della popolazione non sarà vaccinata. Nel frattempo, dobbiamo continuare a rispettare le misure di sicurezza, in modo da limitare al minimo i contagi ed evitare nuove chiusure. Resto comunque fiducioso nel futuro, sperando di poter tornare al più presto alla normalità”.

Redazione
© Riproduzione riservata
04/05/2021 07:55:24


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Economia: intervista all'imprenditore biturgense Andrea Berghi >>>

Mondo Politica: intervista a Milena Crispoltoni Ganganelli assessore al comune di San Giustino >>>

Mondo Economia: intervista all'imprenditore Marco Cardelli >>>

Mondo Politica: intervista a Paola Giannelli assessore del Comune di Citerna >>>

Mondo Economia: intervista all'imprenditore biturgense Claudio Mazzoni >>>

Mondo Politica: intervista a Federico Cavalli assessore al Comune di Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Economia: intervista con l'imprenditore Mauro Betti >>>

Mondo Politica: intervista ad Anna Conti assessore al Comune di Citerna >>>

Mondo Economia: intervista con l'imprenditore Paolo Baschetti >>>

Mondo Politica: intervista a Sofia Cangi assessore al Comune di Pieve Santo Stefano >>>