Opinionisti Il Direttore Davide Gambacci

Coprifuoco alle 22? L'ennesimo schiaffo all'economia

Tanti mal di pancia, ma anche un passo indietro: proviamo prima di decidere

Print Friendly and PDF

L’Italia torna gialla, almeno in buona parte, ma insieme arriva l’ennesimo schiaffo al mondo dell'economia e in particolare alla ristorazione, accoglienza e locali pubblici. Si allenta la presa, ma resta il coprifuoco alle ore 22. È tollerabile una cosa del genere? Credo proprio di no, perché va nuovamente a pesare su quei settori già seriamente compromessi dalla pandemia. Tradotto in pratica significa che alle 22, questo fino al prossimo 31 luglio, dovremmo essere all’interno del proprio domicilio o luogo di residenza. È quanto contenuto all’interno del nuovo decreto Covid approvato nei giorni scorsi dal Governo Draghi. Tanti i mal di pancia che ha creato, inevitabili aggiungerei, con il rischio di altre eclatanti manifestazioni in tutta Italia. Deve essere rivisto, questo è chiaro: ok ad una riapertura graduale, ma al tempo stesso deve essere anche sensata. Proprio per questo, infatti, sembra esserci stato – e questo me lo auguro fortemente – una sorta di marcia indietro; ovvero, coprifuoco alle 22, ma al momento fin al 17 maggio. Della serie “vediamo un po’ come vanno le cose”. Alcuni settori non possono più reggere altri colpi, necessitano di riaprire e riaprire in completa sicurezza sia per il titolare che per il cliente. Maggio, quindi, dovrebbe essere il mese della speranza; il mese del quasi ritorno alla normalità seppure c’è ancora l’incognita sui vaccini. Troppi pochi, poca frequenza e una gestione non di quelle ottimali: tanti stanno aspettando, altri neppure hanno ricevuto la chiamata.

Davide Gambacci
© Riproduzione riservata
23/04/2021 16:06:37

Il Direttore Davide Gambacci

Si avvicina al giornalismo giovanissimo e ne rimane affascinato. Dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti della Toscana dopo aver fatto esperienza in alcune testate locali. Nel 2010 diventa direttore del quotidiano online Saturno Notizie e inviato fisso del quotidiano Corriere di Arezzo. Nel 2011 é stato nominato anche direttore responsabile del periodico l’Eco del Tevere e vice direttore di Saturno Web Tv. Ideatore e regista di numerosi programmi televisivi, dove da il meglio di se dietro la telecamera. Inchieste e cronaca i campi di particolare competenza professionale. Ricopre anche il ruolo di addetto stampa per alcune associazioni e Enti.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Il Direttore Davide Gambacci

L'Italia riprende a vivere >>>

Giallo intenso per il comportamento >>>

Coprifuoco alle 22? L'ennesimo schiaffo all'economia >>>

Un ritorno alla normalità uniforme... magari >>>

Pronti per la ripartenza? >>>

Una Pasqua fotocopia >>>

Un anno dal ciclone della pandemia >>>

Sempre la beffa dell’ultimo minuto >>>

Non possiamo vivere ad intermittenza >>>

Dalla settimana bianca al periodo nero >>>