Notizie dal Mondo Economia

L’Europa fa la voce grossa con gli Usa sulle tariffe

Sullo sfondo la controversia Airbus-Boeing

Print Friendly and PDF

L’Unione europea è pronta ad agire contro gli Stati Uniti nella controversia fra Airbus e Boeing qualora Washington decidesse di imporre nuove sanzioni sui beni importati dall’Ue. Lo ha rimarcato ieri il commissario Ue al Commercio, Phil Hogan. Il quale ha rimarcato che Bruxelles non si farà intimorire dalle minacce del presidente statunitense Donald Trump, che ha ipotizzato un giro di vite su birra, vini, olio e formaggi. È un conflitto che va avanti dalla metà degli anni Duemila. Nel 2004 la World trade organization (Wto) ratificò che gli aiuti europei ad Airbus erano illegali. Poco tempo dopo, la Wto questionò gli Usa per Boeing per supporto illegale. Ed è su questa sottile linea che si sta discutendo: se Boeing e Airbus debbano essere oggetto di un intervento statale, entrambi colpiti dalla pandemia di Covid-19. Secondo Hogan, Washington non può permettersi di minacciare l’Ue, dopo aver imposto tariffe su circa 7,5 miliardi di euro di beni. Le importazioni dall’Ue sono al minimo dal 2017, a fronte di una domanda sempre in crescita, secondo la banca americana Morgan Stanley. Ma Washington sembra non interessarsene.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
07/07/2020 06:10:26


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Ryanair lancia un’offerta di un milione di posti a partire da 5 euro >>>

Amazon cresce ancora: Jeff Bezos vale oltre 200 miliardi di dollari >>>

Apple è la prima società che vale più di 2.000 miliardi di dollari >>>

Crollo storico per il Pil in Giappone: -7,8% nel secondo trimestre >>>

Traffico aereo, previsto crollo del 60% nel 2020 >>>

Taiwan vuole un accordo di libero scambio con gli Usa >>>

Il coronavirus spinge il Regno Unito in recessione: il Pil cala del 20,4% >>>

Coronavirus, l’allarme di Spence: “Niente sarà più come prima” >>>

Germania: crollo storico Pil, -10,1% nel secondo trimestre. Disoccupazione al 6,3% >>>

Vertice Ue, raggiunto l’accordo sul Recovery Fund: all'Italia 209 miliardi >>>