Opinionisti Il Direttore Davide Gambacci

L'economia non è un interruttore

Obiettivo 4 maggio, ma non sarà una ripartenza rapida ed omogenea

Print Friendly and PDF

Non sarà un interruttore. Tutti guardiamo con attenzione alla data del 3 maggio, quella del termine del lockdown imposto dal Governo, ma quale futuro ci sarà? E’ un po’ questa la domanda che tutti ci poniamo. Da quello che sembra l’epidemia del Coronavirus è in una parabola discendente, seppure non debellata completamente: proprio per questo l’attenzione deve essere ancora massima attendendosi alle regole ferree. Dopo tanto “stare in casa” la popolazione ha bisogno anche di avere delle libertà, ma al tempo stesso tutto non può tornare nell’immediata normalità. Il rischio, infatti, potrebbe essere che la ricaduta sia più grave dell’epidemia in generale. Se è vero che dal 4 maggio gli ingranaggi dell’economia riprenderanno a muoversi, questo non sarà come un interruttore che abbiamo tutti in casa. Un esempio banale, ma al tempo stesso fin troppo chiaro: entrando nel proprio rifugio sicuro quando si preme l’interruttore della corrente elettrica tutto si accende istantaneamente; proprio per questo si dice “veloce come la luce”. La ripresa economica non sarà così: sarà una ripresa lenta e probabilmente anche difficile. Ci saranno, purtroppo, aziende che dovranno ridurre il personale mentre altre che le saracinesche non le alzeranno più; ma c’è anche il rovescio della medaglia, ovvero realtà produttive che guadagneranno fette di mercato e incrementeranno il proprio fatturato. Una cosa è certa: questi mesi di emergenza Coronavirus cambieranno le nostre abitudini, tutta quella che era la nostra quotidianità e il nostro fare. Sappiamo benissimo che, soprattutto per un italiano, la stretta di mano vale molto più che un contratto scritto. Chiaramente quando c’è fiducia reciproca.

Redazione
© Riproduzione riservata
23/04/2020 11:13:06

Il Direttore Davide Gambacci

Si avvicina al giornalismo giovanissimo e ne rimane affascinato. Dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti della Toscana dopo aver fatto esperienza in alcune testate locali. Nel 2010 diventa direttore del quotidiano online Saturno Notizie e inviato fisso del quotidiano Corriere di Arezzo. Nel 2011 é stato nominato anche direttore responsabile del periodico l’Eco del Tevere e vice direttore di Saturno Web Tv. Ideatore e regista di numerosi programmi televisivi, dove da il meglio di se dietro la telecamera. Inchieste e cronaca i campi di particolare competenza professionale. Ricopre anche il ruolo di addetto stampa per alcune associazioni e Enti.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Il Direttore Davide Gambacci

Divertiti, ma con la testa >>>

Il bianconero baciato dal sole del sud >>>

L’amore per gli animali è un’altra cosa >>>

Gli italiani e le vacanze estive >>>

L’estate che non decolla >>>

Vacanze? Ma cosa centra il bonus >>>

Usiamo il buon senso >>>

Piccolo e bello: qua l'asso nella manica >>>

La fase delicata >>>

L'economia non è un interruttore >>>