Rubrica Lettere alla Redazione

Il dopo Coronavirus rischia di essere devastante per l'Italia

I 400 miliardi sbandierati dal Governo non entusiasmano gli imprenditori

Print Friendly and PDF

Il settore produttivo del nostro Paese sta uscendo dall’emergenza coronavirus con le ossa rotte, ma qualcuno forse non l’ha ancora capito. Tante aziende chiuderanno i battenti e ci sarà un numero pazzesco di disoccupati, con conseguenze inimmaginabili. Avremo lavoratori dipendenti senza lavoro e Partite Iva chiuse dopo tanti sacrifici, talmente incazzati che potrebbero dar vita a disordini su vasta scala. In questo momento tutti i lavoratori con contratto a termine in scadenza, non avranno il rinnovo. I 400 miliardi sbandierati dal Governo non entusiasmano gli imprenditori che si chiedono “ma chi me lo fa fare di indebitarmi senza prospettive di futuro?” L’Europa, con alcuni stati come l’Olanda e la Germania ci vogliono trasformare in  sudditi alle loro dipendenze, negandoci quegli aiuti che sarebbe normale arrivassero. E’ possibile che uno stato come l’Olanda che ha meno di un terzo degli abitanti dell’Italia e un Pil molto inferiore al nostro, possa permettersi di metterci in ginocchio per i loro interessi? E vogliamo parlare dei tedeschi che si sono dimenticati in fretta gli aiuti ricevuti quando in difficoltà vi erano loro? Se il nostro governo non farà la voce grossa, minacciando di far crollare l’Europa non ne usciremo. L’Italia deve alzare la voce, minacciando di mettere in discussione l’intera comunità Europa se non arriverà il sostegno necessario alla ripresa economica del nostro Paese.

Roberto G.

Redazione
© Riproduzione riservata
11/04/2020 09:42:41


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

Orgogliosa dell'offerta scolastica di Sansepolcro e della Valtiberina >>>

Il comandante della Polizia Municipale di Sansepolcro risponde a Giovagnini >>>

Ognuno è libero di fare come vuole ma senza intaccare la libertà e la salute degli altri >>>

Lettera aperta al Sindaco di Sansepolcro >>>

Le Poste e il disservizio che non guarisce >>>

Ma fare lavorare gli extracomunitari non é possibile? >>>

Una perla rara che incornicia Porta Fiorentina a Sansepolcro >>>

Residenti di Viale Armando Diaz a Sansepolcro disperati >>>

Dove sono finiti gli statisti? >>>

Necessarie modifiche al piano del traffico di Sansepolcro >>>