Opinionisti Olinto Gherardi

Buona fortuna Italia

Leggo, ascolto cose che a volte fanno dubitare seriamente sulle capacità intellettive

Print Friendly and PDF

Più ci si avvicina al momento del voto, maggiore è l’intensità con la quale i candidati all’estromissione lanciano anatemi, accuse, sclerano e quant’altro; ciò che compone il quadro del pensiero unico a livello di espressione pubblica e di elargizione gratuita di discutibili proposte sta raggiungendo i vertici dell’indice di sopportazione. Non so se è solo una mia impressione, a quanto leggo in giro pare di no, l’isterismo collettivo che pervade tutta quella parte di sinistra (?) che sembra avere una paura tremenda di questa consultazione regionale, in particolare dopo la debacle umbra non lontana nel tempo. Leggo, ascolto cose che a volte fanno dubitare seriamente sulle capacità intellettive integre di chi a turno le espone, strafalcioni ed assurdità condite ovviamente con il solito contorno di offese gratuite dirette all’unico bersaglio di sempre, il nemico, la bestia, come lo chiama il capo banco sardina, quasi parlasse di Lucifero in persona. E’ mio costume, secondo l’educazione ricevuta, rispettare il dire degli altri, ad ogni livello, dallo sport, allo shopping, dalla materia ecclesiastica alla politica, fin quando rimane però un parere, un momento di discussione civile, di confronto, ma quando sconfina e sale sopra le righe denotando nemmeno troppo velati tentativi di tacitare l’interlocutore, di “piegarlo” al pensiero univoco di chi sente traballare la sedia sotto il latone Bione, allora non mi capacito più, non comprendo e di conseguenza tendo ad allontanare chi prova a farmi credere che i fiumi nascono dal mare. Gli accadimenti dell’ultima settimana, dal non procedere verso la Capitona tedesca trafficante di esseri umani, legittimando quindi agli occhi del mondo l’eventuale reiterazione di reati gravi in futuro, dal dichiarare inammissibile il referendum per cambiare la legge elettorale, dall’iniziale spostamento del voto sul babau verde a dopo la consultazione elettorale, al ripensamento repentino evitante figure escrementizie, dalla proposta del candidato uscente di elargire i beni confiscati alla mafia ai migranti (clandestini), dalla grave dichiarazione dell’attuale ministressa dell’inverno Lamorgese (che ha tenuto in mare una nave pirata per 12 giorni in attesa del voto umbro) di valutare una maxi sanatoria per i migranti (clandestini) che hanno un lavoro, dice lei, danno la misura di quanto la guerra al babau verde sia ritenuta fondamentale per questi aspiranti guastatori totali, quanto sia inoltre evidente l’impotenza comunicativa verso i cittadini se per convincerli accusi l’altro di ogni nefandezza planetaria. Potrebbero assumere un killer a questo punto e sono convinto che in molti lo farebbero, ma se così è non venitemi a parlare di Democrazia, di Valori, di Rispetto, parole che male si accostano a questi personaggi. Il lampo di genio di cambiare nome e simbolo alla congrega cantante è l’ennesima attestazione di incapacità cognitiva. Hanno perso, forse volutamente, la capacità e soprattutto la volontà di comunicazione diretta, il porta a porta (non quello servile televisivo) politico con gli elettori, convinti (e i risultati in molti casi pare gli diano ragione) che basta indicare un nemico raccontandone gesta estreme, accusandolo anche quando fa il suo privatamente, per ottenere consensi, basta sventolare la bandiera della bontà e dell’accoglienza e dire che dall’altra parte sono contrari ed il gioco è fatto … aggiungerei quasi, in quanto fortunatamente non ci sono 40 milioni di amebe totali in questo disastro di Paese fondatore dell’UE, ce ne sono molte meno e poi non sono nemmeno amebe, ma solamente piccoli arrivisti autoreferenziati all’eccesso, grazie ad uno stato economico sociale agiato, sono loro che predicano, indicano, accusano, insultano chi non si adegua, timorosi di perdere questo stato di benessere privato, sono quelli che hanno “amicizie” influenti e piazzano i loro cari di qua e di là, non i “migranti”, quelli li lasciano bighellonare sciolti a creare danni in giro per poi accusare il babau di turno di incapacità e responsabilità assente. Credo che il voto in comunistilandia non sposterà di una virgola questo stato di cose, chiunque vincerà avrà sempre l’altro contro, se vincerà il babau avremo un inasprimento all’eccesso delle percentuali di sclero pubblico, se vincerà chi da 70 anni spadroneggia in quella regione lo avremo comunque e non cesserà finchè la gente non spazzerà via questa ruzzamaglia di gozzovigliatori definitivamente. Pensavo di aver visto tutto o quasi, ma gli oppositori all’opposizione non avrei mai pensato fosse possibile, pensavo che le nuove generazioni potessero un domani rinverdire gli anni belli dell’Italia, riportarla dove merita di essere, cioè una protagonista, non una serva di tutti, insultata da personaggi inqualificabili, quali francesi e tedeschi in primis, ed invece ci troviamo ad assistere allo spettacolo poco edificante di una “corrente” (in fondo sono pesci) che si fa chiamare sardine e qui alzo le braccia e mi arrendo all’evidenza che i cervelli sono ormai fuggiti tutti, veramente. Buona fortuna Italia, ne hai sicuramente un gran bisogno.

Redazione
© Riproduzione riservata
20/01/2020 16:55:40

Olinto Gherardi

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza. redazione@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Olinto Gherardi

4-3-1984 >>>

Bandiere rivali >>>

Alfieri e Bandiere >>>

Amici di Bandiera >>>

La scatola magica >>>

Divisi e lontani >>>

#andratuttobene ??? >>>

Rinuncio al Corona… >>>

La Torre di cartone >>>

Buona fortuna Italia >>>