Opinionisti Punti di Vista

Arriva il nuovo Governo: quali saranno i cambiamenti?

Politici sempre più incollati alla poltrona

Print Friendly and PDF

Movimento 5 Stelle e Pd pronti a unirsi in matrimonio con la benedizione anche di Forza Italia. I tre partiti, pur di scongiurare le elezioni, che li vedrebbero quasi sicuramente uscire fortemente ridimensionati, sono pronti a creare un nuovo Governo. In questi giorni abbiamo assistito alla riesumazione della vecchia nomenclatura del partito (Pd) con Renzi, grande nemico dei grillini sino a due settimane fa, Franceschini e Prodi, che addirittura lancia la “Coalizione Ursula”, che vede oltre a Pd e 5 Stelle l’apertura anche al “nemico” Berlusconi, un alleanza che al Senato avrebbe un ampia maggioranza (220 voti). Ci si domanda se Zingaretti sia ancora il segretario del Pd, in quanto dovrebbe essere colui che guida queste trattative, mentre sembra essersi smarrito. Ma quali sono i cambiamenti di un Governo di questo tipo rispetto a quello gialloverde? A rischio sono sia il Reddito di Cittadinanza che la riforma di Quota 100, che il Pd ha sempre attaccato con violenza e non potrà accettare nella prossima manovra finanziaria. Probabile una patrimoniale e l'aumento dell'Iva, "dando ovviamente la colpa a Salvini". I porti torneranno aperti e si farà un nuovo inutile accordo con l'Europa, giusto per salvarsi la faccia e con l'Italia che si ritroverà sola nel gestire le decine di migliaia di arrivi. Quasi certa poi l'approvazione dello "Ius Soli". Ma ai nostri politici interessano solo le poltrone, perché se avessero solo un minimo di dignità si tornerebbe subito al voto, a prescindere dalle ideologie politiche, perché in democrazia sono i cittadini che devono decidere chi deve guidarli. Ma oltre alla poltrona, la vera battaglia è legata al Colle, questo è il vero motivo dell’ alleanza. La cosa che spaventa davvero di un ritorno al voto con susseguente successo netto della Lega e del centrodestra è una sola: l'elezione del prossimo Presidente della Repubblica. Un ruolo chiave che mai fino ad oggi è andato ad un esponente del centrodestra: Scalfaro, Napolitano, lo stesso Mattarella pur essendo garanti della Costituzione sono legati ad una certa appartenenza politica. Un parlamento nuovo a trazione fortemente di centrodestra e leghista ovviamente eleggerebbe un suo rappresentante. La cosa che molti cittadini si chiedono come è possibile in questa situazione, ritrovare la fiducia nella politica?

Redazione
© Riproduzione riservata
20/08/2019 10:53:09

Punti di Vista

Imprenditore molto conosciuto, persona schietta e decisa, da sempre poco incline ai compromessi. Opera nel campo dell’arredamento, dell’immobiliare e della comunicazione. Ha rivestito importanti e prestigiosi incarichi all’interno di numerosi enti, consorzi e associazioni sia a livello locale che nazionale. Profondo conoscitore delle dinamiche politiche ed economiche, è abituato a mettere la faccia in tutto quello che lo coinvolge. Ama scrivere ed esprimere le sue idee in maniera trasparente. d.gambacci@saturnocomunicazione.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Punti di Vista

Le "capriole" politiche di Beatrice Lorenzin >>>

Crisi nera per l'economia dell'Umbria >>>

Basta chiacchiere, ora i fatti: la politica torni a fare il suo ruolo! >>>

Arriva il nuovo Governo: quali saranno i cambiamenti? >>>

Vergognosa la situazione delle scale mobili di Arezzo >>>

Viabilità più snella e decoro cittadino a Sansepolcro: un rebus di facile soluzione >>>

Giovani in fuga all’estero e grandi aziende che non trovano manodopera specializzata >>>

I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli >>>

Il bugiardo patologico: la menzogna come necessita’. Perche’? >>>

Ancora crolli nelle roccaforti rosse della Toscana e dell'Umbria >>>