Notizie dal Mondo Attualità

Allarme terrorismo, British Airways e Lufthansa sospendono i voli per il Cairo

La decisione presa per ragioni non specificate legate alla sicurezza

Print Friendly and PDF

British Airways e Lufthansa hanno annunciato la cancellazione a scopo "precauzionale" di sicurezza di tutti i suoi voli per il Cairo. La decisione è stata presa in seguito a un allarme, emesso dal Foreign Office, sul possibile rischio di azioni terroristiche contro il trasporto aereo verso la capitale egiziana. Entrambe le compagnie hanno annunciato la decisione con una breve nota. La decisione della compagnia di bandiera britannica è piovuta sabato tra capo e collo sui passeggeri di un volo British previsto in partenza dall'aeroporto londinese di Heathrow per la capitale egiziana, ma cancellato poco prima del decollo senza possibilità di riprenotarsi sino al 27 luglio. Subito dopo è arrivata la spiegazione: "Noi riesaminiamo costantemente gli accorgimenti sulla sicurezza dei nostri aeroporti in giro per il mondo e abbiamo sospeso i collegamenti con il Cairo per sette giorni a scopo precauzionale, in modo da consentirci ulteriori valutazioni", ha detto un portavoce della British citato dalla Bbc.

La compagnia britannica ha precisato che i voli in questione saranno sospesi per una settimana. La Lufthansa indica la ripresa di voli regolari per domenica prossima. Venerdì il ministero degli Esteri britannico aveva aggiornato le raccomandazioni ai turisti sudditi di Sua Maestà in viaggio per l'Egitto, emettendo un'allerta su "accresciuti rischi di terrorismo contro l'aviazione" e annunciando "misure di sicurezza addizionali per i voli in partenza dall'Egitto verso il Regno Unito".

L'Egitto, dove il governo del presidente ed ex generale Abdel Fattah el-Sisi contrasta con il pugno di ferro il jihadismo come ogni forma di opposizione islamica o di opposizione in genere, è stato teatro a più riprese di attentati terroristici sanguinosi, anche di recente. E risale al 31 ottobre 2015 la strage del volo 9268 della compagnia russa Metrojet, carico di turisti che rientravano a San Pietroburgo dalla località balneare di Sharm el-Sheikh, esploso nei cieli del Sinai. Una vicenda ricondotta più tardi dalle indagini alla probabile esplosione di una bomba a bordo, collocata a Sharm e rivendicata dall'Isis.

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
21/07/2019 06:04:17


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Migranti, Carola Rackete premiata con la medaglia dʼoro dal Parlamento catalano >>>

Allarme ambiente: il Nilo rischia di prosciugarsi >>>

Russia e Ucraina si scambiano 70 prigionieri: primo passo verso la pace nel Donbass >>>

Economist: Vienna si riconferma la città più vivibile al mondo >>>

Hong Kong, la governatrice Lam: "Via la legge sulle estradizioni in Cina" >>>

Iran: pronti a un disimpegno sull'accordo sul nucleare del 2015 >>>

Tokyo nominata città più sicura al mondo per la terza volta >>>

Greta Thunberg è arrivata a New York dopo un viaggio in barca a vela dal Regno Unito >>>

Trump annulla la visita in Danimarca dopo il no alla vendita della Groenlandia >>>

Trump conferma lʼinteresse per la Groenlandia, la Danimarca risponde no >>>