Notizie dal Mondo Politica

Von der Leyen nuovo presidente alla Commissione Ue, Lagarde alla Bce

Raggiunto l'accordo sulle nomine ai vertici Ue

Print Friendly and PDF

I capi di Stato e di governo hanno raggiunto l’accordo sulle nomine ai vertici Ue. In base all’intesa la ministra della difesa tedesca Ursula von der Leyen sarà la presidente della Commissione, il premier belga Charles Michel sarà presidente del Consiglio europeo, il ministro spagnolo degli esteri Josep Borrell sarà alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza, Christine Lagarde prenderà il posto di Mario Draghi alla guida della Bce. Il presidente del parlamento europeo sarà socialista con un mandato intero. «La soluzione che abbiamo trovato è buona. Ursula von Der Leyen sa come muoversi nella politica di Difesa e nel sociale». Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, dopo la nomina della responsabile politica tedesca per succedergli alla testa dell’esecutivo comunitario. Juncker ha auspicato che l’Europarlamento dia il suo accordo, ma si è detto «rattristato» dal fatto che il processo degli Spitzenkandidaten sia stato «incrinato» dalla decisione dei capi di Stato e di governo. 

C’è soddisfazione nel governo italiano per l’accordo sulle nomine istituzionali, secondo quanto si apprende a Bruxelles. Nel negoziato l’Italia ha giocato un ruolo importante, nonostante non abbia una famiglia politica di riferimento. In particolare, si nota che la candidatura di Christine Lagarde alla presidenza della Banca centrale europea è in continuità con la gestione di Mario Draghi e piace anche la candidatura della tedesca Ursula von der Leyen alla presidenza della Commissione europea per la sua attenzione alle politiche sociali. L’unico scoglio da superare resta la forte opposizione dei socialisti al Parlamento europeo, ma l’Italia resta ottimista sulle possibilità di un’intesa.

«A prescindere dai nomi, l’importante è che in Europa cambino le regole, a partire da immigrazione, taglio delle tasse e crescita economica. E su questa battaglia l’Italia sarà finalmente protagonista». Lo afferma Matteo Salvini, commentando l’elezione di Ursula Von der Leyen alla guida della Commissione Ue.

«Sono contenta che il nome di Ursula von der Leyen riscuota la fiducia di tanti capi di Stato e di governo» ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel che sottolinea come Von der Leyen «si è sempre impegnato per l’Europa, ha avuto molto successo» nell’espletamento delle sue responsabilità, afferma la cancelliera che si è detta soddisfatta «anche se fino a ieri mi ero impegnato per un altro tipo di bilanciamento». Nondimeno, per la cancelliera «è un bel segnale che sia una donna» a diventare presidente della Commissione.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
02/07/2019 21:35:09


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Stretta sui migranti, la Francia: "Rimpatriare quelli economici" >>>

Usa 2020, Trump non merita la rielezione per il 60% degli americani >>>

Brexit, la legge "anti-no deal" firmata dalla Regina Elisabetta: è in vigore >>>

Russia, il partito di Putin in calo alle amministrative di Mosca >>>

Usa: si dimette Greenblatt, inviato speciale di Trump in Medio Oriente >>>

Brexit, governo Johnson battuto sulla legge "anti-no deal" >>>

Brexit, Johnson chiede alla Regina la sospensione del Parlamento fino al 14 ottobre >>>

A Biarritz va in scena il G7 L'Ue: "Difendere l'Amazzonia" >>>

Brexit, Tusk a Johnson: "Backstop è garanzia contro le barriere fisiche" >>>

Brexit, firmata legge che cancella adozione delle norme Ue a Londra >>>