Opinionisti Olinto Gherardi

Brains impeachement…

Ho visto i famosi cani & porci sedersi su sedie dove hanno seduto statisti seri

Print Friendly and PDF

Volevo scrivere un’altra cosa, ma non ho ancora tutto il materiale, quindi approfitto per parlare ancora una volta di quel mondo parallelo denominato erroneamente politica, ma che in realtà dovrebbe appellarsi prostrazione e servilismo assoluto. Più che di questo specifico concetto però voglio parlare di un altro aspetto collaterale e fortemente destabilizzante che risponde al nome di opinione, parere, pensiero, scegliete voi quello che è più attinente. Il socialismo sfrenato (l’uso dei social) da parte di una grossa fetta di popolazione permette un confronto immediato di pareri disparati su una vasta gamma di notizie, a proposito delle quali ogni singolo utente del social ha una personale visione, la legge e la elabora come egli stesso la interpreta e quindi scrive le proprie impressioni e conclusioni. A questo punto cosa succede ? Altri utenti leggono il commento e possono concordare o discordare su quanto letto, possono addirittura ignorare ciò che hanno letto e passare oltre, oppure rispondere al commento con un loro pensiero alla notizia fino a che improvvisamente spunta l’intollerante saccente di turno che spara la sua sentenza nella quale, nella maggioranza dei casi compare il termine ignorante … io di fronte a questa affermazione entro in fibrillazione e spesso rasento lo sbrocco, in quanto non riesco a metabolizzare arroganza e superiorità manifestata con un aggettivo e quasi mai supportata da elementi che ne certifichino la veridicità. Il caso specifico risale alla rinuncia del Prof. Conte alla formazione del governo ed al conseguente discorso del Presidente della RE pubblica teso a dare una spiegazione di quanto accaduto con Conte, la Lega ed il M5s , come naturale i social si sono riempiti di commenti più o meno di parte con discussioni e battibecchi anche fastidiosi ed in più di una occasione ho letto, qua e la, interventi di questi esseri superiori che dall’alto di chissà quale laurea pontificano insultando chi magari possiede solo un diploma od una licenza media, tacciandolo quale ignorante, consigliandolo addirittura di studiare, di leggere la Costituzione, di informarsi meglio, di non dire scemenze populiste, altro aggettivo quest’ultimo molto usato ultimamente in modo denigratorio dai succitati eletti forbiti, quasi accostandolo all’antico “plebeo” di romanico imperio…^_^ … sorrido amaramente a fronte di questa situazione, cercando di farmene una ragione e di capire quale virus possa infestare i loro pensieri, pur essendo certo che il 99% di queste affermazioni provengono da sostenitori di coloro o di cosa tu abbia criticato nel tuo commento, quindi persone punte sul nervo scoperto che ribattono attaccando. Non so gli altri, ma io per una semplice questione di educazione e rispetto, non mi permetterei mai di dare dell’ignorante a qualcuno che la pensa diversamente da me, l’ho fatto una volta in vita mia e le cinque dita sulla mia faccia bruciano ancora oggi al ricordare, medicina santa e insegnamento unico sul rispetto verso il prossimo. Questi esseri superiori invece insistono nel far pesare il loro sapere, la loro conoscenza senza capire che chi ribatte a teorie o fatti lo può tranquillamente fare senza una laurea, un attestato, un dottorato, una tessera di giornalista, una tessera di partito, ma semplicemente avendo elaborato, con la piccola dotazione cerebrale standard, i fatti ed aver poi tratto le proprie personali conclusioni in merito, che rimangono comunque tali sempre, anche senza un armamentario cognitivo di prim’ordine. Capisco perfettamente che chi ha potuto studiare abbia indubbiamente un bagaglio maggiore di nozioni sulle quali attingere, ma chi può dire che questo tracci un solco profondo fra le due entità da sconfinare nell’ignoranza ? La mia esperienza personale nel tempo mi ha insegnato che un codice civile o penale sopra una scrivania non fanno per forza un avvocato capace, un camice bianco indossato alla E.R. non fa un bravo medico, una divisa non fa sempre un buon servitore dello stato, una laurea non fa di sicuro un buon politico, quando la ha la laurea, ed ultimamente ho visto i famosi cani & porci sedersi su sedie dove hanno seduto statisti seri ed amati dagli elettori. Quindi, scusate il francesismo, e spero che il Direttore non lo censuri, non rompete i coglioni voi che vi sentite istruiti e magari lo siete anche, quando uno come me, che pensa con la propria testa dall’alto di un diploma di scuola superiore, scrive su un social il proprio pensiero, parere, commento, su una notizia, su un fatto, e lo fa in assoluta democrazia e rispetto del vedere altrui, statevene sopra la vostra laura con lode che nessuno vi può rubare, avete sicuramente la conoscenza, la sapienza, conoscerete a memoria la Divina Commedia o la Costituzione, lo Spending Review e la Tosca di Puccini, vi ritengo fortunati e privilegiati e vi rispetto come foste normali, perché non lo siete normali, per esserlo vi mancano l’Educazione ed il Rispetto del prossimo, due qualità, due lauree che non si ottengono in nessuna scuola od ateneo… o le hai dentro di te o non le hai e purtroppo la differenza è enorme.

Olinto Gherardi
© Riproduzione riservata
28/05/2018 22:53:55

Olinto Gherardi

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza. redazione@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Olinto Gherardi

Giuro & abiuro >>>

Commedia triste >>>

La mala educacion >>>

Sea Capitan, Sea Watch… >>>

Semianalfabeti al governo >>>

Il Salone dell’Antifascismo >>>

Cristianesimo ed Islamismo >>>

Il comizio... >>>

Tragedia occupazionale >>>

Puntando dita >>>