Notizie Locali Comunicati

"Quando la Destra trasforma le idee in odio ed il razzismo entra in una campagna elettorale"

"Inaccettabile e inammissibile": dice il Partito Democratico di Cortona

Print Friendly and PDF

In una competizione elettorale comportamenti eccentrici, parole forti e toni enfatici sono leciti, e questo sta nelle regole del gioco.

Non tutto, però, può essere accettato e permesso.

In campagna elettorale ci sono avversari non nemici, ci sono idee e programmi, non azioni d’odio e razzismo.

È lecito ad esempio che le diverse parti politiche scelgano gli strumenti comunicativi che preferiscono, purché consentiti.

Il Partito Democratico di Cortona ha scelto di utilizzare le t-shirt che riportano la scritta “Andrea Vignini Sindaco”. Una modalità ed un gadgets per nulla originale, ne esistono tanti esempi, in ogni ambito.

Ovviamente queste magliette possono essere indossate da chiunque voglia, e questo non dovrebbe essere un problema.

Il fatto che questa venga indossata, in maniera assolutamente normale, anche da un ragazzo di colore per i seguaci del candidato di destra è diventato motivo di odio e denigrazione.

Da questa storia, partita da uno scatto rubato al giovane, fatto tra l’altro da un rappresentante della Destra, ha preso il via una campagna social con conseguente gogna mediatica da parte di candidati di destra al consiglio comunale, il tutto accompagnato da commenti diffamanti e vagamente razzisti.

Questi fatti, oltrechè inaccettabili ed inammissibili, non possono passare sotto silenzio. Crediamo che tutti, a cominciare dal candidato a sindaco della Destra cortonese, dovrebbero prendere le distanze da questi comportamenti, che purtroppo non sono isolati e sporadici.

Per questo come Partito Democratico di Cortona stiamo valutando gli estremi per una denuncia per diffamazione e istigazione all’odio razziale.

Non tutto è lecito, non possono essere accettati attacchi gratuiti a nessuno – ma proprio nessuno - di qualunque colore, nazionalità o religione esso sia.

La domanda che tutti noi ci siamo fatti è se questa è la Cortona che meritiamo? è da queste persone che vogliamo essere rappresentati ?

Per rispetto alla nostra comunità cortonese che, da sempre, è modello di accoglienza, solidarietà e fratellanza abbiamo deciso di non lasciar cadere nel vuoto questi comportamenti che non possono essere classificati come scherzi o goliardia.

Alcuni confini non devono essere oltrepassati.

La parola passa agli organi competenti. Fine della storia.

 

Partito Democratico Cortona 

Redazione
© Riproduzione riservata
17/06/2024 12:31:41


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Il Comune di Arezzo ha dimenticato Francesco Petrarca nel 650° anniversario dalla morte >>>

"Il Casentino in ginocchio per i cantieri sulla strada regionale 71” >>>

Città di Castello, premiati i 100 studenti tifernati che si sono diplomati con il massimo dei voti >>>

Fp Cgil e Uil Fpl di Arezzo: “Sugli organici della sanità siamo al disastro” >>>

Falsi tecnici: Nuove Acque mette in guardia i propri utenti >>>

Rossi (Lega): "Defibrillatori nelle Farmacie Comunali di Arezzo" >>>

Servizio disinfestazione, al via nella notte tra il 24 e 2 luglio a Umbertide >>>

Giovani agricoltori, Coldiretti: la notte gialla invade Parco Giotto ad Arezzo >>>

Viabilità di fondo valle in Casentino: i cittadini ultimi ad essere considerati >>>

Ondata di caldo in Altotevere: divieto degli usi impropri dell’acqua potabile >>>