Notizie Locali Politica

Sanità e ospedale: commento Vagnoli su emergenza-urgenza in Casentino

“Necessario uno sforzo ulteriore per attuare nella realta’ la riforma"

Print Friendly and PDF

Filippo Vagnoli come Vice Presidente della Conferenza aziendale dei sindaci torna sul tema della riforma della emergenza-urgenza, un punto fondamentale sul tavolo della conferenza aziendale che verrà affrontato proprio domani. 

Vagnoli commenta: “La riforma della emergenza urgenza già approvata da Giunta regionale che ne è titolare insieme alla Asl è qualcosa che salutiamo con soddisfazione ma allo stesso tempo con apprensione. La motivazione non sta tanto sullo spirito ovvero i concetti messi sulla carta che ci trovano d’accordo, quanto sulla reale messa a terra dell’intero progetto. Personalmente sono d’accordo, anche confrontandomi con i colleghi, sulla previsione di auto medica (con medico a bordo) e il potenziamento delle ambulanze infermierizzate in ogni zona distretto; ma ciò non è sufficiente se rimane sulla carta: chiediamo una certezza nell’applicabilità di tale riforma che si deve confrontare con la necessità di personale in numero adeguato e certo. Perciò come Vice Presidente chiedo la messa in atto effettiva della riforma, ascoltando le osservazioni proveniente dai territori, da sindaci e associazioni. La paura che ho e che condivido con tanti colleghi è che accada di nuovo ciò che è accaduto in passato ovvero che tali riforme non vengano poste in essere nella realtà. Non possiamo più permettere che questo avvenga e non possiamo più farlo per i nostri territori e per i nostri cittadini”. 

Vagnoli conclude facendo un quadro più specifico di cosa dovrà essere attuato nella vallata che rappresenta come Presidente del distretto sanitario Casentino: “Per quanto riguarda il Casentino è previsto il mantenimento dell’auto medica, delle due ambulanze BLSD con aiuto del volontariato che ringrazio infinitamente per la disponibilità e la collaborazione e l’ambulanza infermierizzata che passa da 12 a 24 ore. Sulla carta, come possiamo vedere, tutto questo rappresenta un importante potenziamento e ne siamo soddisfatti poiché finalmente le richieste di noi sindaci sono state pienamente accolte; ma allo stesso tempo siamo fortemente preoccupati perché già in passato alcune azioni sono rimaste sulla carta senza trovare fattiva applicazione. Confidiamo sul lavoro della nostra ASL e vigileremo come sempre in collaborazione con le nostre associazioni".

Redazione
© Riproduzione riservata
06/12/2023 21:09:44


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Nuovo stadio ad Arezzo: le parti si sono incontrate in Comune >>>

CasentinoApp: i numeri di un grande successo >>>

Sansepolcro: proposta di cittadinanza onoraria a Franco Alessandrini >>>

“Silenzio totale sul San Donato alla presentazione del PAV. Un affronto alla città” >>>

E’ boom di iscritti nei nidi gestiti dell’Unione dei Comuni del Casentino >>>

Città di Castello modello di città senza barriere fisiche e culturali nei confronti della disabilità >>>

Casentino da record in ambito turistico >>>

Piazza Giotto di Arezzo: presentato il nuovo progetto >>>

Rinnovato il patto di gemellaggio fra il comune di San Giovanni Valdarno e la città di Corning >>>

Al ciclodromo comunale Renato Amantini di Città di Castello sarà realizzato un nuovo asfalto >>>