Notizie Nazionali Cronaca

Plusvalenze Juve, 10 punti di penalizzazione. Prosciolti gli ex consiglieri e Nedved

La Procura federale aveva chiesto 11 punti e 8 mesi di inibizione

Print Friendly and PDF

Dieci punti di penalizzazione in classifica e gli ex consiglieri d’amministrazione prosciolti. Così ha deciso la Corte d’appello federale nel nuovo processo a carico della Juventus per il caso plusvalenze. La Procura federale aveva chiesto 11 punti di penalizzazione e 8 mesi di squalifica per Pavel Nedved, Paolo Garimberti, Assia Grazioli Venier, Caitlin Mary Hughes, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio ed Enrico Vellano. La corte, invece, li ha prosciolti e ha fatto un ulteriore sconto rispetto al -15. 

Il procuratore federale Giuseppe Chinè aveva formulato la propria richiesta di pena nel nuovo processo sul caso plusvalenze, aperto questa mattina a Roma davanti alla Corte d'appello federale, dopo la sentenza del Collegio di garanzia del Coni di intervenire sulle squalifiche degli altri dirigenti. Poco dopo le 13 il dibattimento è terminato e la Corte si è ritirata di Camera di consiglio, emettendo la sentenza poco dopo le 20.

Lo scorso 20 aprile erano stati tolti i 15 punti di penalizzazione in classifica alla squadra e quelle dei componenti del vecchio Cda, ma erano state confermate le inibizioni per slealtà sportiva dell’ex presidente Andrea Agnelli (2 anni), dell’ex ad Maurizio Arrivabene (2 anni), dell’ex dg Fabio Paratici (2 anni e mezzo) e dell’attuale ds Federico Cherubini (16 mesi). 

Da questo punto è ripartita l’accusa, che ha cambiato le proprie richieste rispetto a quattro mesi fa. Chinè lo scorso 20 gennaio aveva proposto squalifiche di un anno ai membri del Cda (Vellano, Garimberti, Grazioli-Venier, Hughes, Marilungo e Roncaglio) più una penalizzazione di 9 punti, poi aumentata a 15 da parte della Corte d’appello federale presieduta da Torsello. I giudici ora sono cambiati, il presidente è Ida Raiola, e dovranno decidere se accogliere la richiesta della Procura federale oppure modificarla ancora. La palla passa alla difesa bianconera, con gli avvocati Bellacosa, Sangiorgio e Tortorella che sosteranno come ci sia già “afflittività” a livello economico e come ci sia stata discontinuità a livello dirigenziale. Il processo si tiene a porte chiuse con le parti collegate in remoto (presente anche il presidente bianconero Gianluca Ferrero).

Il primo processo sul caso plusvalenze si era chiuso nel maggio dell'anno scorso con l'assoluzione totale, mentre le nuove carte dell'inchiesta Prisma dei pm torinesi avevano riaperto il procedimento lo scorso 20 gennaio e portato alla penalizzazione di 15 punti (poi tolta dal Collegio di garanzia in attesa di un nuovo processo). La Juventus passa da 69 a 59 punti, quindi al settimo posto della classifica, stando fuori dalla zona Europa della classifica. I bianconeri, però, adesso, scendono in campo stasera a Empoli nel posticipo di campionato dopo l’ennesimo ribaltone.
Il secondo filone
L'udienza del secondo filone innanzi al tribunale federale nazionale della Figc che vede la Juventus deferita per la manovra stipendi è stata fissata al 15 giugno. «Le prime impressioni sono ovviamente negative, non siamo soddisfatti di questa penalizzazione. Il fatto che sia arrivata nel pre-partita ce lo aspettavamo, per cui non ci tocca e non ci cambia, per fare qualsiasi ulteriore commento adesso è troppo presto, usciremo con un comunicato stampa a breve » dichiara il Chief Football Officer della Juventus, Francesco Calvo. «Possibilità di un ricorso? Questa è chiaramente una possibilità, ma dobbiamo prima leggere le motivazioni che arriveranno nei prossimi giorni per capire i margini per un ulteriore ricorso -aggiunge il dirigente bianconero a Dazn. Un bilancio della stagione? Noi più che un bilancio facciamo un'analisi continua su quello che è l'andamento e sarà il risultato finale della stagione. Noi queste analisi le facciamo per cercare di migliorarci, perché questo poi è l'obiettivo di Juventus. La Juventus vuole e deve lottare sempre per la vittoria e noi in tutti i ragionamenti che facciamo insieme all'allenatore nel costruire la prossima stagione è cercare di migliorarci, fare quello che dà soddisfazione ai nostri tifosi, ovvero vincere».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
23/05/2023 05:53:38


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Bimbo ucciso dal pitbull. "Orrore di urla e sangue" >>>

Chico Forti rientra oggi in Italia. "Per me ora comincia la rinascita" >>>

Franco di Mare è morto: il "sì" a Giulia come ultimo atto d'amore dell'angelo di Sarajevo >>>

Ritrovato il capolavoro di Michelangelo di cui si erano perse le tracce: era in un caveau di Ginevra >>>

Lasciò morire di stenti la figlia, Alessia Pifferi condannata all'ergastolo >>>

Minorenni trasformate in prostitute, 10 arresti a Bari. Finiti ai domiciliari anche due clienti >>>

Mentana minaccia in diretta le dimissioni. Lo scontro con Lilli Gruber diventa uno scontro con La7 >>>

Ai domiciliari il governatore della Liguria Toti: le pesanti accuse >>>

Eseguivano lavori fognari, cinque operai morti nel Palermitano >>>

Si sgancia l'aerofune su cui stava facendo l'esperienza della Fly Emotion: morta una 41enne >>>