Notizie dal Mondo Cronaca

Germania, cerca la sua sosia su Instagram e la uccide per simulare la propria morte

Un’estetista tedesco-irachena di 23 anni ha compiuto il delitto per sfuggire ai genitori

Print Friendly and PDF

In Germania una bellissima donna tedesco-irachena 23enne, è stata accusata di omicidio e rischia l'ergastolo per l'uccisione di un'altra donna altrettanto bella e che le assomigliava come una goccia d'acqua: secondo gli inquirenti, Shahraban K. ha cercato per settimane la sua sosia su Instagram, l'ha attirata in una trappola e poi l'ha assassinata, sfigurandola, per fingere la propria morte. Secondo Bild, voleva in tal modo sottrarsi alla tutela dei suoi genitori, i rapporti con i quali sono a dir poco pessimi. La vicenda è iniziata il 16 agosto 2022. Quel giorno, in un'auto parcheggiata nella cittadina bavarese di Ingolstadt, è stato ritrovato il corpo senza vita di una giovane donna con il volto sfigurato. Il corpo della vittima, rapidamente identificato come quello di Shahraban K., un'estetista di Monaco, è stato scoperto dai suoi stessi genitori. Ma già il giorno dopo il ritrovamento, durante l'autopsia, sono cominciati a serpeggiare i primi dubbi, confermati successivamente dall'esame del Dna.

La vittima non era Shahraban ma Khadidja, una fashion blogger di origine algerina residente nello Stato del Baden-Wurttemberg. Quello che ha colpito gli inquirenti è che la vittima avesse la stessa età di Shahraban K. e le assomigliasse come una goccia d'acqua. A quel punto il caso ha tenuto occupata la polizia tedesca per mesi. Shahraban avrebbe creato falsi account Instagram e cercato per settimane di organizzare incontri con donne che le assomigliavano. Alla fine ha trovato la blogger: come lei, Khadidja aveva lunghi capelli scuri, la pelle ambrata, la bocca carnosa. Shahraban e il suo fidanzato kosovaro, Sheqir K, 24enne, l'hanno contattata fingendo di voler acquistare prodotti cosmetici e poi sono andati a prenderla.

L'hanno caricata in auto ma a un certo punto si sono fermati in una foresta: hanno fatto scendere la vittima e l'hanno aggredita, pugnalandola più di 50 volte, sfregiandole il volto. Shahraban aveva detto alla famiglia che sarebbe andata a Ingolstadt per incontrare il suo ex marito; e quando non è tornata, i suoi genitori sono andati a cercarla a Ingolstadt e hanno trovato la sua Mercedes vicino al Danubio. Sul sedile posteriore c'era il corpo di una giovane donna dai capelli scuri che era stata brutalmente assassinata e i due hanno creduto si trattasse della figlia. Ma l'inganno è durato poco. Perché l'autopsia ha rivelato la vera identità del cadavere.

L'auto è stata scoperta non lontano dall'appartamento di Sheqir K. e la vera identità della vittima scoperta ad agosto. Un portavoce della polizia ha detto che l'omicidio è stato compiuto per «futili motivi», probabilmente il desiderio della ragazza di nascondersi dalla famiglia: «Non ci capita tutti i giorni un caso del genere, soprattutto con una svolta così spettacolare». Nei giorni scorsi, è stato confermato il fermo per la coppia di diabolici assassini.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
01/02/2023 20:08:39


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Ok Usa a Kiev: potrà colpire in Russia. E Putin chiede a Xi nuove armi >>>

Bombe a guida laser e missili Maverick: scatta l'avvertimento alla Cina >>>

Il premier slovacco Fico "è tra la vita e la morte", ferito a colpi di pistola >>>

L’emergenza per l’influenza aviaria entra nel vivo, l’Oms: “Non consumate più questo tipo di latte” >>>

La Polonia si blinda sul confine orientale: Lukashenko fa sempre più paura >>>

Onu: sì all'ingresso della Palestina come membro effettivo >>>

Stormy contro Trump. "Mi pagò per tacere" >>>

Il pugno duro dell'America: sospesa la consegna di armi a Israele >>>

Hamas accetta il cessate il fuoco. Israele: è un trucco. Raid contro Rafah >>>

L’esercito russo si prepara al conflitto nucleare, esercitazioni al confine con l’Ucraina >>>