Notizie Nazionali Cronaca

Frana a Ischia, trovati altri tre corpi: ora le vittime sono undici

I cadaveri estratti sono di due uomini e di una donna

Print Friendly and PDF

Due corpi sono stati individuati ed estratti questa mattina a Casamicciola, piccolo borgo di Ischia dove il 26 novembre scorso una frana dal monte Epomeo ha inghiottito o danneggiato 30 case. 

Il corpo di un uomo è stato trovato dai ricercatori in via Santa Barbara nel giardino di una villetta ai piedi del serbatoio idrico dell'Acquedotto Campano a poche decine di metri da dov'era stata rinvenuta Eleonora Sirabella, la prima vittima accertata della frana, che viveva in via Celario. Un secondo corpo, sempre di un uomo, è stato trovato nell'area al di sopra dell'abitazione dove i vigili del fuoco ispezionavano ieri i solai alla ricerca dei genitori dei tre fratellini già estratti dal fango nei giorni scorsi. Le salme ora saranno trasferite nell'obitorio dell'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno per i riconoscimenti e le prime ispezioni cadaveriche. Le vittime, secondo quanto si apprende, sono Gianluca Monti e Salvatore Impagliazzo. Si scava ancora alla ricerca degli ultimi due dispersi. I vigili del fuoco hanno trovato poi il cadavere di una donna. Non si conosce ancora la sua identità. Resta solo un disperso. Un'altra donna.

«Allo stato attuale risultano interessati circa 900 edifici. All'ultimo aggiornamento disponibile, sono circa 290 le persone che hanno trovato sistemazione presso strutture alberghiere o altre soluzioni autonomamente individuate», spiega nell'informativa urgente alla Camera  il ministro per la Protezione Civile e le Politiche del mare, Nello Musumeci.

Il bilancio registra «il decesso di 11 persone, un disperso e cinque feriti, di cui uno in modo grave e attualmente ricoverato presso l'ospedale Cardarelli di Napoli».  «Secondo i dati disponibili presso il Centro funzionale centrale, tutta l'isola ha registrato precipitazioni superiori ai 140 millimetri in 24 ore - ha spiegato - l'intensità maggiore si è registrata tra l'una di notte e le cinque di mattina (del 26 novembre, ndr) raggiungendo localmente cumulate oltre 100 millimetri in due ore, più che sufficienti ad innescare colate di detriti che si sono rivelate fatali».

Musumeci ha sottolineato che «è iniziata l'attività di verifica degli edifici da parte dei vigili del fuoco e secondo le risultanze sono stati effettuati 272 controlli su un totale di 950 unità abitative: 45 strutture sono risultate danneggiate e inagibili, 56 strutture agibili ma esposte a rischio esterno, 162 le strutture agibili. In particolare sono state rilevate 191 criticità gravi e sono stati presi contatti con l'Ordine dei geologi della Campania per individuare figure professionali per l'ausilio tecnico ai sopralluoghi. Nei prossimi giorni verranno ultimati tutti i controlli e si potrà disporre di una migliore definizione della cosiddetta zona rossa». 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
01/12/2022 14:20:09


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Parroco rimosso nel Pinerolese: sul suo conto transitati 500 mila euro >>>

Tornano freddo e gelo, spinti da una corrente artica in arrivo da oggi >>>

Catturato nel Napoletano il killer della ‘ndrangheta evaso dai domiciliari nel Milanese >>>

Frontale in galleria sulla A14, tre morti e un ferito: perdono la vita padre e due figli >>>

Roma, Francesco Totti e Ilary Blasi in tribunale per l’udienza sui Rolex e le borse “rubate” >>>

Regeni, la rabbia dei genitori: “Abbiamo i nomi" >>>

Pistole puntate e gioielli portati via, tre banditi rapinano Roby Facchinetti >>>

Addio a Gianfranco Lanci, l'italiano che salì ai vertici dell'industria informatica mondiale >>>

Caso Cospito, anticipata udienza in Cassazione. L’Antimafia: 41 bis o massima sicurezza >>>

Cancro, 380 mila casi nuovi ogni anno: 3,6 milioni gli italiani malati >>>