Notizie Nazionali Cronaca

Vaticano, il cardinale Becciu indagato per associazione a delinquere

A confermarlo il promotore di giustizia, Alessandro Diddi

Print Friendly and PDF

In un filone d'indagine aperto dal promotore di giustizia vaticano parallelamente al processo sulla gestione dei fondi della segreteria di Stato, il cardinale Angelo Becciu risulta indagato con altre persone per associazione a delinquere. Lo ha confermato oggi ai giornalisti il promotore di giustizia, Alessandro Diddi, che, in apertura della 37/a udienza del processo, ha riferito dell'esito della rogatoria per l'ipotesi di reato associativo, nell'ambito della quale il Tribunale di Sassari ha trasmesso in Vaticano i risultati degli accertamenti condotti sulla Cooperativa Spes di Ozieri, guidata dal fratello di Becciu, Antonino.

Nel dettaglio, «c'è una ipotesi di associazione a delinquere che parte dal Vaticano - ha spiegato Diddi in Aula -. Si tratta di un filone parallelo all'attuale processo». Riguardo a chi sia coinvolto in questo nuovo filone, Diddi ha detto «sicuramente il cardinale Becciu», senza precisare gli altri imputati.

Il tutto è da ricollegarsi ad una serie di conversazioni via chat sequestrate dalla Gdf di Oristano, definite «particolarmente rilevanti» da Diddi, di cui sono protagonisti Becciu, Maria Luisa Zambrano, amica di famiglia, e il fratello del cardinale Antonino Becciu, a capo della Cooperativa Spes.

Per quanto riguarda il conto destinato alla Spes, Diddi ha riferito che dall'inchiesta della Gdf «risultano 927 bolle di consegna per il trasporto del pane, falsificate» e che, sempre a detta di Diddi, sarebbero servite "a giustificare i soldi erogati alla Cooperativa Spes».

La Gdf, ha riferito sempre Diddi, «è andata parrocchia per parrocchia a verificare e nessuna ha riconosciuto le proprie firme sulla documentazione di trasporto. Ci sono tracce di pesanti ingerenze della Curia romana sulla diocesi di Ozieri», ha aggiunto Diddi al quale risulta che mons. Sergio Pintor, allora vescovo di Ozieri, «non fosse a conoscenza del cosiddetto “conto promiscuo” dove transitavano anche i soldi della Santa Sede».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
24/11/2022 20:37:47


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Esplosione nel Reggino causata da una fuga di gas: un morto e due feriti >>>

Lega, Umberto Bossi lascia l’ospedale di Varese: “Grazie a tutti” >>>

La frana a Ischia, sale a sette il numero delle vittime: c’è anche un neonato >>>

E' morto Renato Balestra, decano dell'alta moda >>>

Istigazione al suicidio di una 14enne, youtuber denunciato dalla polizia >>>

Frana a Ischia, la prima vittima è una donna straniera sposata con un isolano >>>

Nessun segno di violenza sul cadavere della donna nascosto dal figlio nel congelatore >>>

Frana a Ischia: 13 i dispersi. Si cerca una famiglia con un neonato >>>

Omicidi di Roma, le autopsie: decine di coltellate, anche alla testa >>>

Covid, in Italia 229.112 nuovi casi e 580 morti nell’ultima settimana >>>