Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista ad Andrea Guerrieri assessore al Comune di San Giustino

Abbiamo partecipato a dei bandi Pnrr con l’obiettivo di rendere più fruibile il patrimonio sportivo

Print Friendly and PDF

È uno dei “perni” dell’amministrazione comunale di San Giustino. Consigliere comunale di maggioranza nella prima legislatura con Paolo Fratini sindaco, Andrea Guerrieri è ora titolare dell’assessorato a servizi sociali, sport, politiche giovanili, eventi, sicurezza e commercio. Deleghe importanti e variegate per un Comune di quasi 11mila abitanti.

Assessore Guerrieri, da titolare dei servizi sociali, vi sono situazioni particolari che si sono accentuate con il caro bollette?

“A mio avviso, vivere in una realtà di dimensioni urbane non troppo elevate, come quella di San Giustino, ci dà la possibilità di individuare strumenti per contrastare eventuali situazioni di disagio che si possono verificare all’interno della comunità. Non nascondo però che nell’ultimo periodo questo sta diventando sempre più complicato. Il carovita legato alla crescita dell’inflazione e agli aumenti del costo dell’energia influenza indubbiamente le vite di tutti noi e sicuramente esiste un rischio concreto di aumento di casi di marginalità sociale e disagio economico. Come amministrazione comunale, siamo al lavoro per contrastare l’aumento di queste situazioni. Abbiamo agito per non aumentare il costo dei servizi, soprattutto per quanto riguarda quelli scolastici ed educativi e al contempo abbiamo lavorato per potenziare le offerte dei servizi rivolti alle categorie più fragili. Fra le azioni che intendiamo svolgere da qui a fine anno per venire incontro a chi si trova in difficoltà, vi sono la realizzazione di un avviso per un contributo sulle utenze energetiche, con la previsione di uscita del bando già dalle prossime settimane, mentre è già aperto il bando per richiedere il contributo nazionale per gli affitti”.

Il ritorno alla normalità dopo la parentesi del Covid-19 sta suggerendo l’ideazione di altri eventi a San Giustino e nel territorio comunale, oltre a quelli che già ci sono?

“In questa fase, è stato importante confermare gli eventi e le iniziative già presenti nel territorio comunale. Il 2022 è stato un anno di sostanziale ripartenza dopo un biennio molto difficile, legato alle complessità organizzative per le modifiche normative dovute alla situazione pandemica. C’è da dire che una parte importante degli eventi presenti nel Comune vede l’organizzazione e la partecipazione da parte del nostro ricco tessuto associativo. Per quanto riguarda le iniziative direttamente collegate al Comune, va sicuramente segnalato il grande successo del Cigar&Tobacco Festival, che si conferma iniziativa di grande spessore e richiamo turistico per tutto il comprensorio altotiberino e che sarà confermato anche nel 2023 nella splendida cornice di Villa Graziani. Stessa location anche per Experimenta, la manifestazione di musica jazz diventata ormai punto di riferimento per gli appassionati e non solo, nelle serate agostane. Inoltre, siamo al lavoro per consolidare due iniziative importanti per specificità e tradizione del nostro territorio: Sapori e Mestieri, che mira a valorizzare ulteriormente artigianato e i migliori prodotti locali ed EsportAzione, che ha come obbiettivo la valorizzazione del ricco panorama sportivo presente nel nostro Comune”.

Oltre ai fondi del Pnrr, vi sono altre risorse stanziate per l’impiantistica e per l’attività sportiva più in generale?

“Abbiamo partecipato a dei bandi Pnrr con l’obiettivo di rendere più fruibile il patrimonio sportivo che il Comune ha a disposizione, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo degli spazi da parte delle scuole. Ad oggi, non abbiamo ricevuto conferme di finanziamento per questo specifico settore del Pnrr, mentre su altre linee di progettazione abbiamo raggiunto risultati molto importanti in termini di approvazione e finanziamento dei progetti. Gli investimenti che riguarderanno l’impiantistica sportiva derivano in gran parte da risorse proprie dell’ente. In questi giorni sono in corso lavori di efficientamento energetico al palazzetto dello sport per la sostituzione dei fari con un passaggio alla tecnologia led. Lo stesso tipo di intervento contiamo di programmarlo in futuro anche sull’altra impiantistica sportiva comunale, con particolare attenzione agli stadi. Sempre per quanto riguarda gli stadi sono in corso le procedure di affidamento lavori per gli impianti di Lama e di Selci. Un investimento molto importante, questo, certificato anche da Coni regionale, che permetterà di realizzare due centri sportivi moderni e funzionali.

Come crede che sia iniziata l’operatività del nuovo governo nazionale presieduto da Giorgia Meloni?

“A discapito delle dichiarazioni di facciata, i primi atti realizzati dal governo Meloni risultano essere dal punto di vista economico in piena continuità con il governo precedente, mentre dal punto di vista organizzativo, di iniziativa prettamente ideologica. Nonostante le tante promesse elettorali, nelle quali venivano garantite soluzioni efficaci e tempestive per il contrasto dei costi energetici e del carovita, non si riscontrano - ad oggi - soluzioni concrete e tempi certi nel risolvere i problemi che vivono quotidianamente le famiglie, la comunità e le imprese. Anche la composizione della squadra dei ministri pare essere più un ritorno al passato che uno sguardo al futuro. Insomma, anche sotto l’aspetto politico le uniche novità paiono essere più che altro regressive in termini di diritti, accoglienza e lotta alle disuguaglianze”.

Fra un anno e mezzo, San Giustino tornerà al voto: è ancora presto per dire cosa farà Andrea Guerrieri, oppure è un’esperienza che vorrebbe continuare?

“Certamente, molto dipenderà dal progetto amministrativo che si riuscirà a realizzare. San Giustino è sempre stata un laboratorio politico con percorsi amministrativi che hanno saputo guardare oltre gli interessi dei singoli e dei partiti con l’obiettivo di realizzare un’idea di comunità che mettesse al centro la persona e la partecipazione. Tanto è stato sicuramente fatto in questi anni in termini di valorizzazione e crescita del territorio, ma molto lavoro c’è ancora da svolgere per superare il delicato momento che sta attraversando il nostro paese. Il mio impegno sarà sicuramente destinato a questo, per definire chi saranno le persone migliori a rappresentare questo progetto ci sarà sicuramente tempo”.

 

Redazione
© Riproduzione riservata
10/11/2022 10:49:28


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Francesco Massi consigliere del Comune di Monterchi >>>

Mondo Politica: intervista a Francesco Cenciarini assessore al comune di Umbertide >>>

Mondo Politica: intervista a Roberto Brunelli consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Francesca Mercati assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Mauro Gallorini esponente del Movimento 5 Stelle di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista ad Andrea Boncompagni, segretario del circolo 2 del Pd di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gabriele Marconcini ex assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Salvio Zoi segretario della Valtiberina di Fratelli d'Italia >>>

Mondo Politica: intervista a Fabio Bellucci consigliere comunale a Città di Castello >>>

Mondo Politica: intervista a Marco Casucci consigliere della Regione Toscana >>>