Notizie Nazionali Cronaca

Ciro Grillo “risorge” sui social. Dopo aver cancellato tutto posta solo il video del padre

“Condividete ovunque”. L’unico post è già stato sommerso dai commenti

Print Friendly and PDF

Il video di Grillo padre sta facendo il giro della rete. L’attacco ai giudici, la difesa categorica del figlio sotto processo da due anni per stupro di gruppo, le parole di dolore di un genitore pronto a farsi avanti al posto suo: «Non ha fatto niente, ci vado io in galera». E tra le condivisioni è arrivate anche quella di Ciro stesso, che nella giornata di oggi ha riattivato il suo account Instagram. Un unico post col video e la didascalia provocatoria: «Giornalisti o giudici?». 

Ad attirare l’attenzione dei commenti, oltre alle parole del fondatore dei 5Stelle, è l’oblio delle vecchie foto: «Cancellato tutto, eh...» fa notare uno degli utenti insieme alle tante critiche. Una frase che lascia intendere che ci fosse qualcosa da nascondere? Lasciando da parte le illazioni, il giovane Grillo probabilmente ha cancellato tutto per preservare la sua privacy alla folla di ospiti sconosciuti online che ha “accolto” nel momento della riattivazione. L’obiettivo del post, anche se quasi tutti attaccano padre e figlio. «Visto il clamore della vicenda suggerisco un low profile». «Vediamo se farai ancora il figo in galera». «Prendetevi le vostre responsabilità». Certo non mancano i sostenitori – «Siamo con te» – e chi commenta: «Non si può giudicare se non si sanno i fatti». Ma la bilancia pesa più dalla parte dell’accusa.

E certo non può non stupire che Ciro abbia anche risposto ad uno dei commenti: un semplice «prego bro» dopo un «grazie di avermi accettato». Uno scambio come tanti sui social, ma in questo contesto stona. Come stonano alcune foto nei tag e quella citazione al profilo, vecchio di tre anni, dal nome «PensandoallaF***». Che rientra nella categoria di sciocchezze – questa sì – da minorenni, di un tempo ormai passato. E che probabilmente Ciro non ha notato mentre cancellava le altre foto. L’accusa, invece, è di quelle gravissime se sarà confermata in tribunale. 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
20/04/2021 05:43:55


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Violenza su donne: Istat,+79,5% chiamate al numero 1522 durante la pandemia >>>

Bergamo, ancora un morto sul lavoro: è il terzo in dieci giorni >>>

Coprifuoco alle 23 da subito e abolito dal 21 giugno >>>

Covid, Costa: “A giugno aboliremo il coprifuoco” >>>

Test in discoteca il 5 giugno a Gallipoli e Milano con il green pass >>>

Scendono terapie intensive e ricoveri: meno 6 mila, 93 vittime è il dato più basso da ottobre >>>

Scampia, picchiano e buttano in un cassonetto lo zio accusato di abusi sui tre nipotini >>>

La Campania brucia le tappe e offre mille dosi di Pfizer ad agricoltori e viticoltori >>>

Iss: 'A 35 giorni dalla prima dose -95% decessi, -90% ricoveri' >>>

Covid, il bollettino del 15 maggio in Italia: 6.659 nuovi casi e 136 morti >>>