Notizie Nazionali Cronaca

Ponte di Genova: il controllore non aveva mai visto il Morandi

E’ quanto emerge dalle intercettazioni ordinate dalla procura di Genova

Print Friendly and PDF

L'uomo che aveva il compito di classificare il rischio del ponte Morandi non lo aveva mai visto dal vivo. E oltre a non avere ispezionato di persona l'infrastruttura - che dal 2013 nei documenti di Aspi era indicata a rischio crollo per ritardate manutenzioni - quel funzionario a Genova non era mai stato. Lo riportano alcuni quotidiani ed è quanto emerge dalle intercettazioni. «Io non ci ero mai andato a Genova a vedere questo ponte mi han detto: “Fai l'analisi dei rischi catastrofali”. E io: ok». È il 28 marzo del 2019 e Roberto Salvi, membro operativo del risk management di Autostrade, ne parla al telefono con il padre. È sotto pressione, ha appena ricevuto la visita della Guardia di Finanza, che vuole capire con che criteri sia stato redatto il Catalogo dei rischi aziendali di Atlantia. La spiegazione Salvi la dà in diretta al genitore, nel corso di un lungo sfogo: «Mi sono posto il problema e sono andato da quello che si occupa dei ponti. Gli ho chiesto: dov' è che potrebbe avvenire una catastrofe? Lui mi ha aperto il computer e mi ha fatto vedere: “Ecco, qui”. Finito. È così che è nata». «Ecco qui» è riferito al Morandi. Il catalogo dei rischi è ritenuto dalla procura di Genova un documento cruciale perché il rischio, invece di aumentare nel tempo, diminuisce, senza che venga effettuato alcun intervento.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
16/04/2021 13:56:00


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Caso Renzi-Mancini, le dichiarazioni della testimone a Report >>>

Coronavirus in Italia, il bollettino del 10 maggio: 5.080 nuovi casi, 198 decessi >>>

Funerali di Luana D’Orazio, il Vescovo: “Troppi morti sul lavoro, le cose cambino” >>>

Iniettate in contemporanea per errore 6 dosi di vaccino Pfizer a una studentessa >>>

Il racconto della prima violenza sessuale in casa Grillo: "Mi diceva, cagna apri la bocca" >>>

Istruttore di deltaplano non si lega e precipita per 300 metri >>>

Covid, Sileri: “Riapriremo i ristoranti al chiuso e il coprifuoco può slittare entro 15 giorni” >>>

Astrazeneca, l’Unione Europea non rinnova l’ordine di vaccini dopo giugno >>>

Denise Pipitone, il legale di Piera Maggio: “Lavoriamo sulle nuove intercettazioni” >>>

Tragedia sul lavoro, l’autopsia: Luana è morta per schiacciamento >>>