Notizie Nazionali Cronaca

Massa Martana: parroco annuncia l’addio alla Chiesa per amore durante la messa

“Il mio cuore è innamorato”, così ha detto il 42enne sacerdote

Print Friendly and PDF

«Il mio cuore è innamorato, voglio provare a vivere quest’amore». Sono queste le parole con cui don Riccardo Ceccobelli, 42 anni, nella sua chiesa a Massa Martana in provincia di Perugia ha annunciato ai suoi fedeli l’addio allo stato clericale: «Seppure non abbia mai avuto modo di trasgredire le promesse che ho fatto» ha specificato. L'annuncio è arrivato domenica, al termine della celebrazione della messa nella chiesa parrocchiale dopo l’intervento «a viso aperto» del monsignore Sigismondi (vescovo di Orvieto-Todi) presente per l’occasione: «Don Riccardo ha manifestato il desiderio di domandare al Santo Padre la grazia della dispensa dagli obblighi del celibato e dagli oneri connessi alla sacra ordinazione». Dopo l’annuncio, le parole dedicate al parroco: «A don Riccardo va la mia gratitudine per il servizio svolto finora e a quanti, a partire dalle Suore di Gesù Buon Pastore, gli hanno assicurato lealmente fiducia e collaborazione. E va, soprattutto, il mio augurio più sincero perché questa sua scelta – compiuta con piena libertà, come lui stesso mi ha confidato – possa assicurargli serenità e pace». Fino all’invito a tutti i feeli presenti di non giudicare, ma pregare: «Non abbiamo il diritto di commentare quanto don Riccardo ha deciso, ma piuttosto il dovere di non fargli mancare l’abbraccio della preghiera». 

Don Riccardo Ceccobelli ha preso parola subito dopo: «Non posso non continuare ad essere coerente, trasparente e corretto con la Chiesa come finora sono sempre stato», ringraziando tutti quelli che nei sei anni del suo ministero nella comunità di Massa Martana hanno collaborato con lui nelle attività parrocchiali. Il sacerdote è stato sospeso e avvierà presso la Santa Sede le pratiche relative alla sua dimissione dallo stato clericale. Ordinato ordinato il 18 marzo del 2012, «unanimemente stimato e apprezzato», l’ormai “ex don” dopo essere stato sospeso ha chiesto al Papa la dispensa dal celibato sacerdotale e quindi la riduzione allo stato laicale. Una decisione che ha trovato comprensione in comunità: «Ha fatto una scelta giusta e coraggiosa».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
12/04/2021 19:28:16


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Vaccini, Figliuolo: “Da lunedì via alle prenotazioni dei quarantenni” >>>

Accertamenti su una ragazza di Scalea: “Analogie con Denise Pipitone” >>>

Berlusconi torna in ospedale, ricoverato al San Raffaele >>>

Fidanzati uccisi a Lecce, i periti: «Omicida narcisista, ma capace di intendere e volere” >>>

Caso Renzi-Mancini, le dichiarazioni della testimone a Report >>>

Coronavirus in Italia, il bollettino del 10 maggio: 5.080 nuovi casi, 198 decessi >>>

Funerali di Luana D’Orazio, il Vescovo: “Troppi morti sul lavoro, le cose cambino” >>>

Iniettate in contemporanea per errore 6 dosi di vaccino Pfizer a una studentessa >>>

Il racconto della prima violenza sessuale in casa Grillo: "Mi diceva, cagna apri la bocca" >>>

Istruttore di deltaplano non si lega e precipita per 300 metri >>>