Notizie Locali Comunicati

Vergognoso che a pochi giorni dalla sua elezione Giani faccia campagna elettorale per Ralli

Fratelli d'Italia: Giani dimentica di rappresentare adesso una istituzione

Print Friendly and PDF

Il neo eletto presidente della Toscana Eugenio Giani è stato questa mattina ad Arezzo, per la seconda volta in pochi giorni. Fratelli d'Italia ritiene vergognoso questo comportamento. Giani dimentica di rappresentare adesso una istituzione, che non dovrebbe tentare di interferire con la campagna elettorale in corso ad Arezzo per il ballottaggio. Avevamo già sottolineato come Ralli sia evidentemente un candidato debole e necessiti di avere ogni giorno qualche personaggio a supportare la sua candidatura, ma è davvero fuori luogo che sia il presidente della intera regione a venire ancora in suo aiuto. Un atteggiamento istituzionalmente disgustoso, a maggior ragione per il brevissimo tempo passato dalla sua elezione.

Oltre che nei modi, la seconda visita del presidente della Toscana in pochi giorni è anche un paradosso. Giani è stato con Ralli a Saione, dopo aver presenziato all’inaugurazione di un treno LFI già presentato alla stampa un mese fa. Solo un pretesto quindi. Il vero appuntamento della giornata di Giani era a Saione, per fare campagna elettorale insieme a Ralli. Ha incontrato cittadini e negozianti, chiedendo quali fossero i problemi e le possibili soluzioni e presentando Ralli come l’uomo che risolverà i problemi del quartiere. Fratelli d'Italia ritiene che abbia quindi almeno avuto modo di vedere ed ascoltare di persona i disastri provocati anche nella nostra città dalle politiche sull'immigrazione portate avanti dal governo di cui fa parte il partito che Ralli e Giani rappresentano e che li sostiene.

Fratelli d'Italia chiede tra l'altro quali fondi e mezzi siano stati utilizzati per queste due trasferte in pochi giorni in terra aretina di Eugenio Giani. Chiediamo di sapere se sia arrivato in città con un'auto ufficiale della Regione Toscana o con un mezzo proprio o del partito che rappresenta, visto l'evidente fine propagandistico a supporto del candidato del partito democratico, e non di interesse regionale. È legittimo spendere i soldi pubblici per la campagna elettorale di Ralli? Perché, è bene ricordarlo, Giani dovrebbe adesso occuparsi di tutta la Toscana, non solo di Arezzo e solo a fine elettorale, in previsione del voto di ballottaggio del prossimo fine settimana. Perché non si occupa di Arezzo? La sinistra come al solito esprime un’idea proprietaria della cosa pubblica. I toscani sono serviti.

Redazione
© Riproduzione riservata
29/09/2020 15:46:05


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

"Continuiamo a rispettare le regole di base": il punto con il sindaco di Sansepolcro >>>

Replica del Direttore generale Asl Tse, Antonio D'Urso alla Sindaca di Montevarchi >>>

Bacchetta: “cinque nuovi positivi al Covid e un guarito, saliamo a 32 casi” >>>

Sansepolcro, in due anni straordinario incremento della raccolta differenziata >>>

"Gestione imbarazzante della Asl sul Covid", il sindaco di Montevarchi scrive al Prefetto >>>

Perplessità sul lascito Mariani e la Casa della Salute di Città di Castello >>>

Fabbroni confermato nel consiglio nazionale di Confartigianato Legno >>>

Un pericoloso infestante minacciava il Vingone e i cavi elettrici >>>

Pd Sansepolcro: amministrazione Cornioli sempre più debole >>>

Ancora calo delle donazioni nella Regione Umbria: l'appello dell'Avis >>>