Notizie Locali Cronaca

Dubbi sulle cause della morte di una 76enne ospite della rsa di Bucine

Per la Regione Toscana si tratta di Covid-19, mentre la Asl smentisce

Print Friendly and PDF

È mistero sulla morte di una donna di 76 anni, che era stata ospite della casa di riposo Fabbri Bicoli di Bucine. La donna si era ammalata di Covid-19, era stata trasferita e curata e anche gli ultimi tamponi avevano dato esito negativo, ma mercoledì 1° luglio è avvenuto il decesso, attribuibile secondo la Regione Toscana al Covid 19. La Asl Toscana Sud Est però sottolinea che, facendo riferimento a quanto registrato dall'Istat, la morte non è da imputare alla pandemia. Un dubbio che chiede di essere fugato al più presto. E se anche di questo decesso si occuperà la procura di Arezzo, si potrà far chiarezza tramite accertamenti autoptici. Con questa morte, salirebbero a 48 le vittime ufficiali del coronavirus in provincia di Arezzo.

Redazione
© Riproduzione riservata
05/07/2020 07:03:53


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Escono dal supermercato col carrello pieno senza aver pagato la merce >>>

Otto frati trovati positivi al Covid-19 ad Assisi >>>

Città di Castello, spaccia davanti l'ufficio postale: arrestato un 20enne albanese >>>

Truffatori seriali fingono di vendere piscine in giro per l’Italia per ben 29 volte >>>

Sansepolcro, furti con destrezza fuori dai supermercati: tre denunciati >>>

Uomo trovato morto per strada al Trasimeno >>>

Auto contro moto a Levanella di Montevarchi: ferito il centauro >>>

Anghiari, abbatte otto metri di recinzione e poi scappa: caccia al camion pirata >>>

Città di Castello: ruba in sacrestia una borsa con 1500 euro, denunciata 33enne tifernate >>>

Indagato il presidente di Tiemme Massimiliano Dindalini >>>