Salute & Benessere Alimentazione

Ciliegie, elisir di benessere a primavera

Grazie ai suoi antiossidanti mantengono la pelle giovane

Print Friendly and PDF

Le ciliegie sono il frutto del Prunus avium, specie appartenente alla famiglia delle Rosaceae. La loro origine viene collocata nell’est dell’Europa e in Asia Minore. L’albero di ciliegie è presente nell’area del Mediterraneo da oltre 3.000 anni. Di aspetto meraviglioso fiorisce a primavera. I suoi frutti crescono dal mese di Maggio a quello di Luglio. Esistono tantissime varietà di ciliegie. In Italia sono particolarmente note le ciliegie Ferrovia, molto diffuse in Puglia, dalla caratteristica polpa succosa. Anche la ciliegia Durone è molto pregiata e polposa, caratterizzata dalla polpa scura e dalle grosse dimensioni. La Ciliegia Anella è invece di un rosso acceso.

Le ciliegie sono fonte di importanti minerali come calcio, magnesio, fosforo e potassio. Quest’ultimo è importante per il controllo della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. Ricche di potenti antiossidanti. Agiscono come i farmaci antinfiammatori. Il consumo di questi frutti è consigliato in caso di dolore cronico, come quello associato all’artrite gottosa, alla fibromialgia o a traumi sportivi.

Le loro proprietà antinfiammatorie inoltre potrebbero aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache. Contengono preziose vitamine come la vitamina A. Inoltre sono fonte di carboidrati per il nostro organismo. Fonti di levulosio, uno zucchero che è tollerato anche da chi soffre di diabete.

Scopriamo insieme i benefici preziosi di questi golosi frutti, protagonisti in assoluto della primavera:

Effetto antiossidante contro le malattie cardiovascolari: vantano un alto contenuto di flavonoidi. Stimolano la produzione di collagene. Sono un vero e proprio toccasana per la salute cardiovascolare. Aiutano infatti a mantenere equilibrato il livello di colesterolo nel sangue;

Benefiche per gli occhi: ricche di vitamina A aiutano il corretto funzionamento della vista. Mantengono in salute lo stato della retina; - Effetto disintossicante: la presenza di acido malico è di vitale importanza per il corretto funzionamento del fegato;

Stimolano il sonno: abbastanza ricche di melatonina, svolgono un effetto rilassante. Consigliate soprattutto a chi soffre di insonnia;

- Combattono la stipsi: dalle forti proprietà lassative sono utili per chi soffre di stitichezza. Per questo motivo non vanno mangiate dai bambini di età inferiore ai tre anni perché potrebbero provocare loro la diarrea;

Mantengono giovane la pelle: grazie alla vitamina C contrastano l’invecchiamento cellulare e la comparsa dei radicali liberi. La pelle così si mantiene tonica ed elastica, più a lungo;

Rinforzano vene e capillari: fonte di antociani, sostanze che conferiscono il particolare colore rosso, agiscono sulla microcircolazione sanguigna apportando nutrimento alle cellule attraverso i capillari;

Prevengono l’osteoporosi: il calcio presente in questi frutti rafforza le ossa e la crescita dei denti.

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
29/05/2020 22:05:39


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Alimentazione

Ciliegie, elisir di benessere a primavera >>>

Limone, i benefici per la depurazione >>>

Dieta mediterranea e proteine per la quarantena salubre >>>

I consigli per non ingrassare in quarantena >>>

Assumi farmaci? Evita il pompelmo! Ecco perché >>>

Dieta con arance e mandarini, arma vincente per combattere i chili di troppo >>>

Consumare regolarmente peperoncino fa bene al cuore >>>

Vitamina E, alleata delle difese immunitarie >>>

Cioccolato fondente, alleato contro lo stress >>>

Ecco perché per le donne è più difficile controllare la voglia di cibo >>>