Rubrica Toscana

L'Abbazia di San Galgano

La vera Spada nella Roccia

Print Friendly and PDF

San Galgano si trova in una bella posizione in Val di Merse a solo 35 km a sud di Siena ed è raggiungibile in macchina, in circa 50 minuti di viaggio. Da Siena si va verso Rosia per una ventina di chilometri, là si gira a destra e poi si seguono le indicazioni.

Il luogo include due punti di attrazione; la grande Abbazia con un'enorme chiesa senza tetto e l'eremo di Monte Siepi dove, secondo la leggenda, San Galgano si ritirò a vita eremitica nel 1170. Come simbolo di pace infisse la sua spada dentro la roccia, dove si trova ancora oggi.

Inizia il giro facendo una bella passeggiata attraverso un viale di cipressi verso l'Abbazia; in fondo svolta a destra seguendo le indicazioni per l'ingresso dove si paga un biglietto. Quando noi abbiamo fatto la visita, c'era anche una piccola mostra d'arte in questa prima stanza. Continua la visita attraverso l'Abbazia; questa antica chiesa gotica che ora è rimasta senza il suo tetto, riesce veramente a colpire il visitatore.

L'Abbazia è stata costruita tra 1218 e 1288 dai monaci cistercensi che normalamente costruivano i loro monasteri vicino al fiume (la Merse in questo caso) e lungo importanti strade di passaggio (la Maremma). La carestia nel 1329 e la peste nel 1348 hanno colpito duramente la comunità e alla fine del 15° secolo i monaci si trasferirono a Siena.

Dopo aver visitato l'Abbazia, prendi il sentiero indicato verso l'Eremo di Monte Siepi. Ora sul luogo c'è una cappella che è stata costruita dopo la morte di San Galgano nel 1181. Al centro della rotonda cappella è situata la pietra dove San Galgano infisse la sua spada come segno di aver lasciato definitivamente le armi per cominciare una nuova vita di fede. Se la spada in realtà risale al tempo di San Galgano è in discussione, ma a quanto pare una ricerca fatta nel 2001, ha dimostrato che è effettivamente così.

Nel 14° secolo è stata aggiunta una cappella rettangolare, più tardi affrescata dal pittore senese Ambrogio Lorenzetti. Dopo aver visitato la cappella prendi la strada asfaltata in discesa e se vuoi fare una pausa fermati al bar dove è possibile consumare caffè, bibite e snack. Per chi viaggia con bambini, c'è anche un piccolo parco giochi. Goditi la vista in tranquillità prima di tornare a Siena o di visitare altri paesini nella zona, per esempio Monticiano.

Notizia e Foto tratta da discovertuscany.com
© Riproduzione riservata
05/04/2020 09:48:23


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Toscana

L'Abbazia di San Galgano >>>

Empoli, da secoli la città del vetro >>>

San Gimignano, uno dei piccoli grandi tesori della Toscana >>>

Fiesole, città archeologica a due passi da Firenze >>>

La grotta di San Mamiliano >>>

Pitigliano. la città del tufo >>>

Nella Valdelsa un bel paese da visitare é Castelfiorentino >>>

Vinci la città di Leonardo >>>

Un borgo antichissimo: San Quirico d’Orcia >>>

Museo del vino di Torgiano >>>