Notizie Locali Comunicati

La Lega Città di Castello risponde al Pd: «da che pulpito...»

"Prima di parlare pensino a quello che non hanno fatto per la città"

Print Friendly and PDF

«Da che pulpito viene la predica». A dirlo sono i membri della segreteria della Lega dopo la nota del segretario del Partito Democratico di Città di Castello.

«Linda Innocentini – hanno spiegato – ha dato le dimissioni dalla carica di Consigliere comunale per motivi di lavoro: la nuova professione le sta assorbendo tempo, per cui ha preferito lasciare questo incarico delicato. Beatrice Paolieri sta studiando lontano da Città di Castello, un momento importante per la vita di ogni persona. Due giovani donne che lavorano e si formano, senza lasciare indietro l'impegno verso la società, che si avvicinano alla politica per cercare di rendere migliore la città dove vivono. Dal prossimo entrerà Marco Castellari, un giovane professionista anche lui appassionato di politica, per cui la Lega non avrà più problemi di rappresentanza».

«Il vero problema non è l'assenza dei rappresentanti della Lega in Consiglio – hanno aggiunto – ma quanto i deficit che hanno segnato l'operato dei rappresentanti del Pd: basta ricordare le infrastrutture con la ex Fcu, che impiega quasi due ore per andare a Perugia mentre è ancora chiusa la direzione verso Sansepolcro, senza contare le strade che hanno caratterizzato, in maniera negativa, il comune di Città di Castello. Non possiamo non citare l'ex ospedale o la piastra logistica.

Ecco perchè consigliamo caldamente ai rappresentanti del Pd che prima di lanciare accuse o prese di posizioni pretestuose e infondate, abbiano almeno la decenza di ricordare quello che NON hanno fatto per la città e per il territorio».

Redazione
© Riproduzione riservata
08/10/2019 20:28:40


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

“L’emergenza sanitaria impone sacrifici, ma onorare la Festa della Repubblica è un atto d’amore" >>>

Il torrente Cavaione a Città di Castello, da percorso verde a fogna a cielo aperto >>>

Il 2 Giugno in Piazza Grande ad Arezzo anche la Solidarietà >>>

Fratelli D'Italia contrari alla riforma della scuola in Toscana >>>

Usl Sud Est Toscana: la conferma è per il 70% e non per il 30% degli interinali >>>

Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, 4 decessi e 55 guarigioni >>>

Città di Castello: domani riapre al pubblico l'ufficio della polizia municipale >>>

Dopo 70 giorni si chiude la brutta pagina del Covid-19 per un cittadino di Sansepolcro >>>

L’analisi e le proposte di Legambiente Umbria per un’economia circolare dei rifiuti >>>

Il 2 giugno il centrodestra scende nelle piazze per manifestare il dissenso contro il governo >>>