Notizie Nazionali Cronaca

Arrestati i capi ultrà Juventus: ricattavano il club dopo la revoca dei privilegi

Finta la contestazione a Bonucci: era un pretesto

Print Friendly and PDF

Blitz della Polizia nella curva della Juventus: i capi e i principali referenti dei gruppi ultrà sono stati arrestati in un'indagine della procura di Torino, 12 misure cautelari. Le accuse, a vario titolo, associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. L'indagine è partita da una denuncia della Juve, ricattata perché aveva tolto agli ultrà alcuni privilegi. I tifosi avevano anche inventato false contestazioni (come quella a Bonucci) per far multare la società. 

Sei in carcere, quattro ai domiciliari e due con obbligo di dimora - Sei dei coinvolti nell'inchiesta sono finiti in carcere, altri quattro ai domiciliari mentre due hanno obbligo di dimora. Gli indagati sono Geraldo Mocciola di 56 anni, Salvatore Cava di 51 anni, Sergio Genre di 43 anni, e Luca Pavarino di 51 anni, tutti del gruppo Drughi. Facenti parte di "Tradizione - Antichi valori" sono Umberto Toia di 54 anni, Massimo Toia di 54 anni e Corrado Vitale di 45 anni. Dei Viking indagati Fabio Trinchero di 48 anni e Roberto Drago di 47. Gli ultimi indagati sono Cristian Fasoli di 42 anni appartennte al gruppo "Nucleo 1985" e Giuseppe Franzo, 55enne leader del gruppo "Quelli di via Filadelfia".

Altri 25 sono denunciati - Nell’ambito della medesima indagine sono stati stati denunciati 25 ultrà della Juventus per violenza privata aggravata in concorso, di cui 17 dei “Drughi”, 2 dei “NAB”, uno dei “Viking”, uno di “Tradizione” e quattro dei “Drughi” (quest’ultimi anche per associazione a delinquere).

"Quella dei Drughi era un'organizzazione di tipo militare: le persone, anche più fidate, venivano allontanate se non rispondevano alle indicazioni del capo indiscusso Dino Mocciola. Queste sono persone che fanno della violenza uno stile di vita. Il tifo è un pretesto. Nemmeno la presenza dei bambini li fermava", ha detto il procuratore aggiunto Patrizia Caputo che, assieme al magistrato Chiara Maina, ha coordinato l'inchiesta sui gruppi ultra' bianconeri.

Notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
16/09/2019 14:39:10


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Siena, gruppo di adolescenti si scambiava video pornografici e frasi razziste sui social >>>

Trieste, Salvini in ospedale: malore all'aeroporto >>>

Roma, autobus di linea finisce contro un albero: 29 feriti, 9 sono gravi >>>

Naufragio Lampedusa, individuato barcone con 12 cadaveri: madre e bimbo morti abbracciati >>>

Criminalità, meno reati ma più truffe ed estorsioni: maglie nere Milano e Rimini >>>

Piccoli comuni a rischio paralisi: mancano i segretari, uno su due è scoperto >>>

Auto si schianta contro un guard rail dopo la discoteca, morti quattro giovani nel Catanese >>>

Lutto nel mondo del musical italiano: è morto Manuel Frattini >>>

Latina, sparava contro i braccianti per farli lavorare di più: imprenditore arrestato >>>

Terremoto Amatrice, sei a processo per il crollo di una palazzina >>>