Notizie dal Mondo Cronaca

Muore dʼinfarto mentre fa sesso in viaggio dʼaffari: per la Corte è "incidente sul lavoro"

"Eʼ unʼattività che fa parte della vita quotidiana", dice la Corte d'Appello di Parigi

Print Friendly and PDF

"Il sesso fa parte della normale vita quotidiana". Con questa motivazione la Corte d'Appello di Parigi ha emesso una sentenza senza precedenti e, in un certo senso, curiosa. Ha riconosciuto come "incidente sul lavoro", quindi meritevole delle tutele assicurative del caso, la morte di un manager francese colto da infarto mentre faceva sesso con una sconosciuta durante un viaggio di lavoro per conto della propria azienda. 

Fatto successo nel 2013 - Il caso risale al 2013, la sentenza è del 29 maggio 2019 ma l'intera vicenda, destinata a far discutere, è stata resa nota solo ora alla stampa. Al 21 febbraio 2013 risale la morte del signor Xavier (il cui cognome non è stato diffuso), tecnico che si trovava in viaggio d'affari nel dipartimento del Loiret, nel Nord-ovest della Francia.

L'azienda non si riteneva coinvolta - La morte dell'uomo non è avvenuta durante l'orario di lavoro e nemmeno nello stesso albergo che gli era stato assegnato dall'azienda. Motivi per i quali il suo datore di lavoro non si riteneva in alcun modo responsabile né pensava di dover riconoscere delle tutele assicurative. Al punto che, durante l'udienza di primo grado del 13 giugno 2016, la società di costruzioni TSO (per cui lavorava il manager deceduto) aveva spiegato che "l’impiegato aveva coscientemente interrotto il suo viaggio di lavoro per una ragione di interesse personale, indipendente dal suo impiego". Si era addirittura parlato di "relazione adultera con una perfetta sconosciuta".

"Il sesso come parte delle attività quotidiane" - E ancora: "Durante l’intero periodo del viaggio d’affari, egli rimane sotto l’autorità del datore di lavoro fino a quando non dimostra di averlo interrotto per un’attività che non può essere considerata come parte della vita quotidiana". E il sesso fa appunto parte delle attività della vita quotidiana. Inoltre il datore di lavoro non può risultare non coinvolto per il fatto che la morte dell'impiegato sia avvenuta in un altro hotel rispetto a quello che gli era stato riservato. 

Notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
13/09/2019 15:00:11


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Olanda, intera famiglia vive per 9 anni chiusa in uno scantinato attendendo l'apocalisse >>>

Euro 2020, i calciatori turchi rifanno il saluto militare in campo con la Francia >>>

Gran Bretagna, pedofilo seriale ucciso a coltellate in carcere >>>

Catalogna, pene da nove a 13 anni ai dodici leader indipendentisti >>>

Tifone Hagibis: i morti sono saliti a 26 >>>

Guerra in Siria, tra Turchia e Ue tensioni ma anche (molti) interessi in comune >>>

Non è il mostro di Nantes l'uomo arrestato a Glasgow >>>

Giappone, il tifone Habigis provoca 10 morti e oltre 100 dispersi >>>

Jane Fonda arrestata a Washington durante le manifestazioni per il clima >>>

Maxi incendio a Los Angeles, 100mila evacuati: distrutte decine di case >>>