Opinionisti Francesco Del Teglia

Se lo chiedeva pure Montanelli

Ma siamo sicuri che gli italiani non meritino davvero la classe politica che hanno?

Print Friendly and PDF

Indro Montanelli, uno dei giornalisti “autentici” che ha partorito l’Italia, se lo chiedeva già tanti anni fa. “Ma siamo sicuri che gli italiani non meritino davvero la classe politica che hanno? Io non ne sono sicuro”. Erano anni diversi quelli in cui Montanelli si poneva il quesito, sembra archeologia rispetto ad adesso. Eppure c’erano allora qua e là anche politici di livello, mica come adesso. Paragonare quelli di un tempo con quelli attuali sarebbe come paragonare nel calcio Gigi Riva a Lorenzo Insigne. Suvvia, siamo seri. Il quesito montanelliano è purtroppo più che mai attuale. Il cosiddetto “governo del cambiamento” formato dalla strana coppia Lega-M5S è durato il breve spazio di un anno, tra ripicche, veti incrociati, sguardi perennemente in cagnesco fra due culture e due modi di intendere la politica e il fare lontani anni luce. Come del resto era discretamente prevedibile da chi ha un minimo di competenza in materia. Ora è di nuovo tutto in discussione, soprattutto questo sciagurato Paese senza pace. In questi giorni stiamo assistendo al consueto teatrino, al trito e ritrito gioco delle parti, per trovare una soluzione all’ennesimo fallimento istituzionale, con buona pace del presidente Mattarella al quale va la mia massima solidarietà. Colui che ha detto “basta” ossia Salvini, ingolosito dai sondaggi, adesso probabilmente si è pentito del gesto, tanto da strizzare nuovamente l’occhio agli ex alleati di Governo perché ha capito che in Parlamento possono spedirlo nuovamente all’opposizione. Il M5S, l’amante tradito, incupito dalla possibilità di lasciare il comando, prova a flirtare con il nemico storico, quel Pd al quale i leader pentastellati – da Di Maio a Di Battista fino all’eminenza grigia (si fa per dire) Beppe Grillo – hanno sempre rivolto attacchi pesanti e critiche feroci. E lo stesso Pd apre spiragli in tal senso per cucire un’intesa con quel M5S perennemente considerato minuzzaglia della politica. Che poi tutto parta da Matteo Renzi, che solo un anno fa non voleva nemmeno sentire l’odore del M5S, sinceramente fa sorridere. O piangere, fate voi. Alternative? Trascinare gli italiani nuovamente alle urne, dopo un solo anno, con una legge elettorale che espone comunque ai consueti rischi di ingovernabilità. Ormai più che un diritto-dovere per noi italiani andare a votare sta diventando una tortura, dai costi anche pesanti, senza poi che le cose mutino mai in meglio. Il popolo del resto, basta vedere i dati più recenti, è sempre più propenso a disertarle le urne visti i risultati prodotti dal dopo. Però ancora ci va per metà almeno, si accalora, si dà da fare – parecchio sui social – per dire la sua. E tra poco si rimetterà in fila con la sua tesserina elettorale pronto a vergare una x di qua o di là, illudendosi ancora una volta che chi sta laggiù – a Roma – risolva i problemi veri di chi sta più in alto o più in basso. Già, ditelo a chi non ha lavoro, ai terremotati perenni, a chi sconta carenze in fatto di sicurezza e di servizi, a chi a queste latitudini fa i conti ormai da decenni con infrastrutture fatiscenti o totalmente assenti. Chissà, è forse proprio vero che ci meritiamo questa insignificante e mediocre classe politica.

Francesco Del Teglia
© Riproduzione riservata
23/08/2019 16:23:33

Francesco Del Teglia

Giornalista pubblicista di lungo corso, è inviato fisso per Sansepolcro e la Valtiberina Toscana del quotidiano Corriere di Arezzo fin dalla sua nascita, nel 1985, ma vanta esperienze anche a livello televisivo e collaborazioni con periodici vari. Politica e sport i campi di particolare competenza professionale. È stato anche addetto stampa di vari enti.


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Francesco Del Teglia

Tagli e ritagli >>>

Emozioni in bianco e nero >>>

Se lo chiedeva pure Montanelli >>>

Troppo caldo, solo calcio >>>

Così la vedono i più piccoli >>>

Un voto fra novità e tradizione in Valtiberina >>>

Elezioni in tono minore >>>

Fiere dell'Agricoltura a Sansepolcro: mai viste cosi brutte >>>

L'amore per l'Inghilterra >>>

L'eterno inganno alle donne >>>