Notizie Locali Eventi

Narni pronta ad aprire le porte della città alla 56esima edizione della Corsa all’Anello

Diciannove giorni e due lunghi ponti insieme ai Terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria

Print Friendly and PDF

Ancora pochi giorni e la città di Narni tornerà ad aprire le sue porte alla Corsa all’Anello che in questo 2024 taglia il nastro della 56esima edizione. Ormai nota in tutto il territorio nazionale come una delle manifestazioni storiche più suggestive e accurate nel rievocare il periodo ad essa dedicata -  il 1371, anno degli Statuta Illustrissimae Civitatis Narniae - la Festa prenderà il via per 19 giorni, dal 24 aprile al 12 maggio - periodo che abbraccia diversi ponti primaverili che favoriscono l’afflusso turistico - durante i quali, in onore del Santo patrono Giovenale, si susseguiranno una serie di eventi tra passato e presente che culmineranno, durante l’ultimo fine settimana, con la gara equestre al Campo de li Giochi. La giostra, tra le più avvincenti del Centro Italia nel suo genere, vedrà in scena la sfida tra i nove cavalieri dei tre Terzieri di Mezule, Fraporta, Santa Maria che difenderanno i colori di appartenenza in altrettante tornate, contendendosi l’anelato anello d’argento.

Tema portante di quest’ anno sarà la "terra", uno dei quattro elementi fondamentali che simboleggia la materia primordiale che abbraccia la vita e la nutre. E, nell'immaginario collettivo, è anche legata al senso di appartenenza al proprio territorio in cui tutto converge e dal quale partire per un processo di creazione che, rispettosamente, ne valorizzi le qualità e le potenzialità.

La presentazione sabato 20 aprile a Narni, nella sede dell’associazione Corsa all’Anello, alla presenza di Lorenzo Lucarelli (sindaco di Narni), Federico Montesi (presidente associazione Corsa all'Anello), Emiliano Luciani (responsabile della comunicazione e pubbliche relazioni) e Michele Francioli (presidente del Consiglio comunale con delega alla Corsa all’Anello).

Il sindaco Lucarelli ha esordito ringraziando tutti i volontari che sono il cuore pulsante della Corsa all’Anello e che collaborano alla realizzazione di questo unicum che spicca ormai, sia a livello regionale che nazionale, per lo spessore della ricerca storica, nonché per la qualità culturale che la contraddistingue. L’invito del primo cittadino è quello di venire a Narni a condividere quest’atmosfera particolare e coinvolgente che si respira durante la Festa.

Il presidente Montesi ha parlato di grande senso di responsabilità per l’associazione che custodisce e realizza, grazie ai terzieri e ai sei Priori con i quali c’è un forte spirito di collaborazione, un evento così ancorato nella storia della città. Montesi ha anche illustrato il progetto Concreta che porterà alla sigla di un protocollo con le associazioni del territorio che si occupano di ragazzi diversamente abili che, già da tempo, operano all’interno della Corsa all’Anello attraverso laboratori.

Il consigliere Francioli ha confermato la collaborazione dell’amministrazione comunale, sempre al fianco dell’associazione per realizzare questa manifestazione che riesce a coinvolgere insieme tutti i cittadini e che nel 2023 è stata attestata quale “evento storico di riferimento per l’Umbria”. Un riconoscimento meritato e che dà lustro a Narni.

A Luciani il compito di illustrare il programma tra eventi tradizionali, appuntamenti che innovano la rievocazione storica di anno in anno e, novità di questo 2024, la possibilità di immedesimarsi nel ruolo di cavaliere giostrante grazie al nuovo gioco da tavola “Giostre cavalleresche d’Italia” disponibile al Museo MultiMediale.

Diversi gli eventi tradizionali e le celebrazioni religiose che si alterneranno in questo lungo periodo dalle Giornate Medievali (27 aprile Mezule, 28 aprile Santa Maria, primo maggio Fraporta) alle annesse ambientazioni permanenti che si potranno ammirare fino al 12 maggio andando a riscoprire non solo usi e abitudini dell’epoca, ma anche scorci e angoli nascosti meno noti della città; dalle Benedizioni dei cavalieri (8 maggio Fraporta, 9 maggio Santa Maria, 10 maggio Mezule) al Mercato medievale di arti e mestieri, dalla Corsa storica nella Platea Major (3 maggio) al Grande Corteo Storico (11 maggio) fino alla Corsa all’Anello ufficiale (12 maggio) al termine della quale emergeranno il Terziere vincitore e il miglior cavaliere in campo. Senza dimenticare, in gran chiusura, l’assegnazione del Bravio che in questa 56esima edizione è stato realizzato dall’artista Laura Santamaria, “La distanza tra me e il presente”.
Durante tutto il periodo della Festa, come di consueto, il programma sarà arricchito quotidianamente da esibizioni a cura dei gruppi dei musici, degli sbandieratori e degli arcieri. Vicoli e piazze faranno da scenario a spettacoli teatrali, momenti di giocoleria, danza storica. Il tutto accompagnato da giullari e figure dell’epoca che allieteranno il passaggio lungo le vie illuminate dal chiarore delle fiaccole. 

Previste anche visite guidate che andranno a far conoscere più da vicino Narni sotterranea, palazzo Eroli, il MuseoMultimediale e la Rocca Albornoz, nonché il borgo medievale visto dall’alto del campanile della Cattedrale.

Arte – Numerose le mostre d’arte che si potranno visitare durante i 19 giorni della Corsa all’Anello: una collettiva di artisti locali al complesso monumentale Asp Beata Lucia; “I ritratti dell’Anello” di Eleonora Sernicola nell’atrio di palazzo dei Priori; “Luce dell’invisibile” personale di Claudio Michetti nella sala ex Refettorio di palazzo dei priori; “Ho sognato Giuseppe” installazione ambientale di Mauro Pulcinella, audio visiva di Raffaello Deturres, Francesco Costanza e Matteo Desantis nei sotterranei di palazzo dei Priori; “Azzardo, non chiamiamolo gioco” mostra regionale promossa dal Comune di Narni, dall'associazione Corsa all'Anello e dalla Usl Umbria negli spazi del mercato coperto di palazzo dei Priori; “Ars Pallorium” Bravio “La distanza tra me e il presente” di Laura Santamaria nella sala dell’ex Refettorio di palazzo dei Priori; “Su tela” personale di Luigi Virili nella sala del Camino del museo di palazzo Eroli; “Tracce di Terra” mostra di arte contemporanea promossa da Comune di Narni, associazione Corsa all’Anello e associazione Minerva minervAArte, direttore artistico Mauro Pulcinella, curatrice Mariacristina Angeli all’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico.

Diversi anche gli appuntamenti dedicati alla letteratura con presentazioni di libri e incontri con l’autore che vedranno protagonisti  Lia Manzi, Giulio Cesare Proietti, Francesco Franceschini, Sergio Posati, Valentina Rapaccini, Gian Paolo DI Loreto, Mino Lorusso e Raffaele Federici. Tornano anche Gli aperitivi delle Pergamene tra riflessioni sul tema della terra, conferenze con ospiti di lustro e degustazioni con le aziende enologiche del territorio narnese. 

Immancabili in cartellone gli spettacoli tra musica e teatro che vedranno in scena, tra gli altri, la compagnia Accademia di Arte Creativa con una pièce liberamente tratta da “The Tempest” di William Shakespeare; Magazzini Artistici con il nuovo spettacolo di Germano Rubbiche accosta frammenti delle più celebri tragedie del Bardo con temi attuali quali femminicidio, violenza psicologica e sottomissione di genere;  la compagnia De Vulgari con un concerto di musica medievale tra liriche, laude, madrigali e ballate; la compagnia guidata da Turi Scandura con esibizioni sorprendenti tra fuoco, danza, trampoli e combattimenti scenici; l’umbro Stefano De Majo accompagnato dalle note di Emanuela Boccacani in una performance itinerante che ripercorre le avventure di cavalieri e dame; la restituzione pubblica del laboratorio teatrale e di cornamusa con i partecipanti diretti da Andrea Mengaroni.

Food & social – Anche quest’anno ad allietare la Corsa all’Anello torna un personaggio di spicco del mondo del food contemporaneo, Max Mariola, tra i personaggi più affabili e apprezzati nel mondo dei social network, con il suo originale cooking show “Amatriciana dell’anello”. E non solo, al termine lo chef romano proseguirà con un piccolo tour nelle hostarie dei terzieri per salutare tutti i presenti.

Alcuni degli eventi saranno trasmessi via streaming sui canali social Facebook e Instagram della Corsa all’Anello.

Osterie e forni dei tre Terzieri aperti durante tutto il periodo della Corsa all’Anello aperti per deliziare i palati con sapori e profumi di pietanze tipiche del territorio (info e prenotazioni consultabili sulla app Corsa all’Anello).

L’app - Scaricabile sia da Apple store che da Play store Android l'app Corsa all’Anello, utile per rimanere aggiornati in tempo reale sul programma (anche in caso di variazioni). 

Biglietti per la Corsa all’Anello del 12 maggio in prevendita su circuito VivaTicket.

La Corsa all’Anello 2024 è promossa dall’omonima associazione, con il sostegno e il patrocinio della Comunità Europea, di Enit Spa, della Regione Umbria, della Provincia di Terni, del Comune di Narni, della Fondazione Cassa di risparmio di Terni e Narni, della Camera di Commercio dell’Umbria. 

Redazione
© Riproduzione riservata
20/04/2024 12:25:02


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Eventi

Don Antonio Coluccia incontra i ragazzi delle scuole di Montevarchi >>>

Aperitivo in rosa a Città di Castello dedicato alle donne e a Monica Bellucci >>>

Inaugurata alla Rocca di Umbertide la mostra d'arte contemporanea "Treartistesei" >>>

Castiglion Fiorentino: domenica la Giornata del Donatore con l’Avis >>>

Saggi finali ed open day per la scuola di musica Puccini di Città di Castello >>>

A Ponte alla Piera una camminata in "memoria di Marco Gigli" >>>

La Repubblica di Cospaia si prepara alla grande festa della rievocazione storica >>>

Retrò e motori: domenica tutta da vivere nel centro storico di Città di Castello >>>

La compagnia del Polvarone a Monterchi per la rassegna "Paesi a Teatro" >>>

Nuovo sold out per il “Custode della Memoria” >>>