Sport Locale Calcio (Locale)

Finale Coppa Italia Pietralunghese-Cannara: Martinelli consegna un quadro prima della partita

L’opera del maestro Lazzari rappresenta tartufo bianco e cipolla che si scontrano in campo

Print Friendly and PDF

Sport e fair play all’insegna dell’arte, amicizia e promozione delle eccellenze agro-alimentari del territorio. Un quadro al posto del tradizionale gagliardetto societario prima del calcio di inizio. Lo ha consegnato oggi il patron della Pietralunghese, Giuliano Martinelli, qualche istante prima della finalissima di Coppa Italia con il Cannara in programma allo stadio ‘Pietro Barbetti’ di Gubbio. Un bellissimo gesto e condivisione dei valori di amicizia e passione per lo sport che potrebbe far scuola anche in altre occasioni. “Certo che conta il risultato e tutti siamo felici e contenti quando si vince e si conquista il podio più alto, però alla base di tutto ci sono i rapporti umani, il rispetto delle regole, la passione per lo sport, l’amicizia e anche, perché no, la promozione del nostro bellissimo territorio a partire dalle eccellenze agroalimentari che ne sono i simboli accanto all’arte, alla cultura e alla storia che tutti ci invidiano” ha dichiarato il cavalier Giuliano Martinelli, ‘re’ del tartufo, imprenditore di successo da qualche anno impegnato in prima linea nel progetto polisportivo e sociale a Pietralunga, calcio in testa ovviamente. “Il quadro, realizzato dal maestro Stefano Lazzari, titolare della Bottega Tifernate (leader a livello internazionale nella riproduzione di opere d’arte) – ha proseguito Martinelli – rappresenta un ‘incontro’ tra due prodotti tipici, eccellenze delle due città, Pietralunga e Cannara, il ‘tartufo bianco’ e la ‘cipolla’ che si scontreranno in campo. Prodotti della tavola conosciuti in tutto il mondo che sono i protagonisti di questo dipinto con lo sfondo tipico delle colline umbre e, in primo piano, un campo da calcio con i colori rappresentativi delle due società (che per un caso sono identici!), il rosso e il blu”.

Il connubio fra arte, sport e promozione del territorio prosegue dunque fra il maestro Stefano Lazzari e il patron-imprenditore Giuliano Martinelli dopo la positiva esperienza dello scorso anno quando in onore di sua maestà il tartufo bianco realizzarono un quadro a base di prelibata trifola in occasione del salone nazionale del bianco pregiato a Città di Castello.

Redazione
© Riproduzione riservata
23/03/2024 15:12:30


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Calcio (Locale)

Sabato allo stadio Buitoni la semifinale playoff UISP tra Banco Latino e Nuova Lions San Leo >>>

Separazione tra l'Arezzo e l’allenatore Paolo Indiani >>>

Il Perugia vince a Carrara ma lascia i playoff: giocherà anche il prossimo anno in serie C >>>

Azzerato il Cda dell'Arezzo: nominato il Presidente Guglielmo Manzo amministratore unico >>>

Tutto tace, ma come un ritornello degli anni Sessanta risuona una "Voce nel Silenzio": >>>

È iniziata la XXXIIIª edizione del Torneo Faralli a Castiglion Fiorentino >>>

Il Perugia accede alla fase nazionale dei playoff di serie C >>>

26° edizione Memorial Roberto Lorentini >>>

E' divorzio tra la SS Arezzo e il direttore generale Paolo Giovannini >>>

L'arezzo saluta i playoff sconfitto dalla Juventus Next Gen >>>