Sport Locale Automobilismo (Locale)

14° Historic Rally delle Vallate Aretine: settanta, le vetture protagoniste all’avvio tricolore

L’appuntamento è in programma venerdì 1 e sabato 2 marzo

Print Friendly and PDF

L’Historic Rally della Vallate Aretine, appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Rally Auto Storiche in programma nel fine settimana in provincia di Arezzo, è pronto ad accendere i motori delle sue vetture protagoniste. Sotto i riflettori della competizione, organizzata da Scuderia Etruria Sport, si alterneranno settanta vetture, parti integranti di quella che – da sempre – viene definita la “classica” di inizio stagione dedicata alle auto storiche. Un mix di spettacolarità, cultura e tradizione, con la città di Arezzo a fare da prestigiosa cornice al primo palcoscenico del Tricolore, valido anche per il Trofeo A112, per il Michelin Trofeo Storico e per il Memory Fornaca.

I PROTAGONISTI

Settanta, le vetture che sfideranno il cronometro sull’asfalto delle prove speciale Rosina, Portole e Rassinata. Ha confermato la propria presenza il campione italiano in carica Matteo Musti, vincitore della passata edizione della gara. Il pilota pavese interpreterà la Porsche Carrera RS di 2° Raggruppamento, confrontandosi – nella categoria – con quelle di Angelo Lombardo, di Lucio Da Zanche, di Sergio Galletti e di Alessandro Nucera, secondo classificato nella classifica finale di raggruppamento 2023. Tra le prime vetture ad affrontare i chilometri dell’avvio tricolore anche una folta rappresentanza di esemplari di 4° Raggruppamento, dalla BMW M3 di Pierluigi Fullone, alle Ford Sierra Cosworth di Valter Pierangioli e Riccardo Mariotti ed alla Fiat Ritmo 130 Abarth di Matteo Luise, pilota che si è ritagliato un ruolo di vertice nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2023. Nel 3° Raggruppamento, a prendersi i riflettori sarà la Porsche 911 SC di Beniamino Lo Presti, la Opel Ascona 400 di Tiziano Nerobutto e la BMW 320 di Marco Savioli. Ad Arezzo si riproporrà anche il confronto di 1° Raggruppamento tra le Porsche 911 S del campione in carica Giuliano Palmieri e di Antonio Parisi. Tra le note più interessanti proposte dalla gara, la partecipazione di Federico Gasperetti su Peugeot 205 di 4° Raggruppamento. Nel confronto tra le Abarth A112, attese all’agonismo del Trofeo A112, ad inaugurare il confronto sarà il locale Marcogino Dall’Avo seguito, in ordine di partenza, da Eugenio Dallari, Francesco Grassi, Giuseppe Cazziolato e Nicola Tonetti.

IL PROGRAMMA DI GARA 

Saranno ancora le prove speciali Rosina, Portole e Rassinata a prendersi la scena nelle due giornate previste dalla manifestazione. Giovedì 29 febbraio, l’hotel Etrusco – ad Arezzo – aprirà le porte della direzione gara per poi ospitare anche le operazioni di verifica sportiva. Le verifiche tecniche saranno svolte nel pomeriggio nell’area adiacente il palasport Estra, sempre ad Arezzo, fase che si protrarrà fino alle ore 12 di venerdì 1 marzo, giornata che – dalle ore 15 – vedrà le vetture prendere la partenza della manifestazione. Il primo giorno andrà in archivio con la disputa dei due, canonici, passaggi sulla prova speciale Rosina, intervallati da un riordino e da un parco assistenza previsto a Bibbiena. Il sabato vedrà accendersi la sfida con la disputa dei sei rimanenti passaggi in programma, distribuiti sulle prove speciali Portole e Rassinata, ognuna ripetuta per tre volte. Previsti due riordini, a Palazzo del Pero e due sessioni di parco assistenza, a Castiglion Fiorentino. L’arrivo è in programma dalle ore 18:20 in Via Crispi, cuore della città. Un format che fa leva sulla tradizione, quello proposto da Scuderia Etruria Sport, chiamata ancora una volta a rispondere all’entusiasmo legato alla massima espressione della specialità. A vincere, lo scorso anno, fu Matteo Musti, su Porsche Carrera RS.  Affiancato per la prima volta da Simone Brachi, il pilota pavese si impose sul senese Valter Pierangioli, su Ford Sierra Cosworth, esemplare condiviso con Sauro Farnocchia. Terza si elevò la Porsche Carrera RS di Marco Bertinotti, in gara con il copilota Andrea Rondi.

ESTRA, SPONSOR UFFICIALE DELL’HISTORIC RALLY DELLE VALLATE ARETINE

Ufficializzata la partnership tra Estra – eccellenza toscana in ambito energetico – e l’Historic Rally delle Vallate Aretine. Un binomio siglato all’insegna della toscanità, della tradizione e del grande palcoscenico.

Grande, la soddisfazione espressa dal presidente di Estra, Francesco Macrì:

“L’Historic Rally delle Vallate Aretine porta questo territorio al centro dell’attenzione degli sportivi e degli appassionati di motori. Un rally particolare dove sarà possibile rivedere in azione auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo e del costume del Paese. Si tratta della prima prova del Campionato italiano Rally Storici 2024 e il fatto che inizi da Arezzo conferma la passione e la competenza della Scuderia Etruria Sport che si è fatta carico dell’organizzazione della prova. Un impegno e una professionalità alla quale Estra non poteva far mancare il suo sostegno”.

Redazione
© Riproduzione riservata
28/02/2024 12:00:21


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Automobilismo (Locale)

Guerrini e Prusak vincono alle Azzorre e si avvicinano alla testa della classifica >>>

Guerrini e Prusak nel mezzo dell'Oceano Atlantico >>>

Team Autotest Motorsport a punti anche in Portogallo >>>

Guerrini e Prusak al via dell'Ecorally Portugal >>>

Per Guerrini e Prusak un podio che vale oro >>>

Guerrini e Prusak in gara al Czech New Energies Rallye >>>

Guerrini e Prusak sul podio in Slovenia >>>

Angelo Lombardo vince il 14° Historic Rally delle Vallate Aretine >>>

Guerrini e Prusak in Slovenia per la terza prova del mondiale green >>>

FAMS premia i campioni del Motorsport Sammarinese 2023 >>>