Notizie Locali Comunicati

Via all’istituzione dei “parcheggi rosa” a Città di Castello

Partiti i lavori per 34 stalli in tutto il territorio comunale

Print Friendly and PDF

L’amministrazione comunale realizzerà “parcheggi rosa” per le donne in stato di gravidanza e per i genitori con bambini di età non superiore a due anni in tutto il territorio comunale. Serviranno a facilitare la sosta con l’auto nei pressi dei servizi per l’infanzia, degli ambulatori medici, dei parchi e dei giardini pubblici della città. “In questi giorni – annunciano gli assessori ai Lavori Pubblici Riccardo Carletti e alla Viabilità e Polizia Locale Rodolfo Braccalenti - sono partiti i lavori per l’allestimento di 34 stalli che sono stati finanziati con un contributo di circa 20 mila euro del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, a cui l’amministrazione comunale, con le economie che si determineranno, farà seguire la predisposizione di ulteriori posteggi analoghi nelle aree del territorio comunale non ricomprese in questo lotto iniziale, in modo da garantire una copertura uniforme del capoluogo, dei quartieri e delle frazioni della città”. Carletti e Braccalenti sottolineano “la volontà di rispettare la moderna visione nella gestione della mobilità e della sosta urbana che caratterizza le novità introdotte in proposito nel Codice della Strada, ma soprattutto di dare un segnale di attenzione e rispetto rivolto ai genitori e ai bambini della nostra comunità, ai quali l’amministrazione comunale guarda costantemente con servizi e investimenti, ma che è importante tenere in considerazione anche con gesti di civiltà come questo, che hanno il potere di sensibilizzare l’intera collettività riguardo ad esigenze della quotidianità a cui è opportuno dare il giusto valore”. I “parcheggi rosa” saranno creati ex novo o riservando spazi già esistenti nelle aree di sosta interessate. Nel capoluogo gli “stalli rosa” saranno istituiti a piazzale Enrico Ferri (4); in piazza Giuseppe Garibaldi (1); nel parcheggio di viale Leopoldo Franchetti (2); nel parcheggio di viale Armando Diaz (1); nel parcheggio di via Federico Engels (2); nel parcheggio di via Moncenisio (2); nel parcheggio di via Giorgio Vasari (4); in via Don Lorenzo Milani (1); in via Francesco Baracca (1); in viale Sempione (1); in via Nerio Moscoli (1); in viale V.E.Orlando (1); nel parcheggio di via Carlo Collodi (1). Per quanto riguarda le frazioni, sono previsti a Trestina (2 nel parcheggio di Piazza Italia, 1 nel parcheggio Don Zefferino Caporali, 1 nel parcheggio in viale Giuseppe Parini, 1 in Via Stati Uniti d’America), a Cerbara (1 in via Antonio Banfi, 1 in via Vincenzo Monti e 1 in via Giovanni Pascoli), a San Secondo (1 in via della Stazione), Cornetto (1 nel parcheggio di via dell’Industria); a Piosina (1 nel parcheggio di Via Sant’Ansano); a Lerchi (1 nel parcheggio di Via Toscana). “I posteggi già tracciati possono essere utilizzati da subito dai cittadini ai quali sono riservati”, puntualizzano Carletti e Braccalenti, che spiegano: “nei prossimi giorni il comando della Polizia Locale comunicherà le modalità di emissione e ritiro dei ‘permessi rosa’, il contrassegno che, in base alle disposizioni del Codice della Strada, dovrà esporre chiunque sosterà negli spazi riservati, in modo che sia riscontrabile il diritto di cui sta usufruendo, ma possano anche essere sanzionati eventuali abusi”. Gli amministratori evidenziano che “grazie al finanziamento ministeriale sarà possibile istituire anche sei nuovi posti auto per persone con invalidità, un’altra esigenza della collettività alla quale teniamo molto e che è importante venga rispettata da tutti”. L’amministrazione comunale si è potuta candidare al beneficio dei fondi erogati dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili avendo soddisfatto i requisisti del decreto ministeriale del 7 aprile 2022, a valere sul fondo creato dalla legge 819/2020, ovvero la deliberazione dell’istituzione dei “parcheggi rosa” a partire dal primo gennaio 2021 e la deliberazione dal primo gennaio 2021 al 9 novembre 2021 della creazione di stalli per persone con limitata o impedita capacità motoria, oggetto nel periodo considerato di cinque atti dell’ente per l’istituzione di sei posti complessivi. A sostenere l’esigenza dell’istituzione dei “parcheggi rosa” era stato anche il consiglio comunale, che aveva approvato all’unanimità nell’aprile del 2022 la mozione presentata da FDI e Castello Civica, emendata dal PD, per l’ampliamento dei posti disponibili in città.

Redazione
© Riproduzione riservata
12/02/2024 15:56:15


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Castiglion Fiorentino, rinviata al mese di marzo la discussione sugli aumenti TARI >>>

Ponte Buriano, Viscovo: "si alla rotatoria tra Cincelli, Ponte Buriano e Castelluccio" >>>

Umbertide, il futuro degli studenti delle medie di Pierantonio >>>

Subbiano, messa in sicurezza degli immobili comunali >>>

Il sindaco Silvia Chiassai Martini al “The Energy Transition Expo” di Rimini >>>

Lavori e disagi in E45 tra gli svincoli di Pieve Santo Stefano >>>

Triplicano gli accessi all’ufficio di prossimità dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino >>>

Disservizi e ritardi sui treni nella tratta Arezzo - Firenze >>>

Amministrative a Cortona: "Il centrodestra unito è un valore aggiunto" >>>

Fiera Antiquaria: Confesercenti Arezzo chiede un incontro al Comune >>>