Notizie Locali Altre notizie

Quaresima, un tempo per essere testimoni di vita, pace e riconciliazione

Il vescovo Andrea guiderà la comunità diocesana lungo l’itinerario quaresimale

Print Friendly and PDF

Il 14 febbraio, con le liturgie del Mercoledì delle Ceneri, s’avvia il tempo della Quaresima, l’itinerario penitenziale e spirituale che prepara e accompagna verso le celebrazioni pasquali, culmine e centro dell’anno liturgico, nelle quali la Chiesa contempla il mistero della passione, morte e risurrezione di Cristo.

L’inizio della Quaresima coincide, quest’anno, con la vigilia della festa della Madonna del Conforto, e darà perciò un tono particolare alla conclusione della novena in preparazione alla grande festa mariana che si sta svolgendo in questi giorni.

In Cattedrale, ad Arezzo, la celebrazione delle ceneri sarà presieduta dal vescovo monsignor Andrea Migliavacca alle ore 18, preceduta alle ore 17 da una liturgia penitenziale.

Il vescovo Andrea guiderà la comunità diocesana lungo l’itinerario quaresimale e sarà presente, settimana dopo settimana, in ciascuna delle sette zone pastorali della diocesi per le tradizionali Stazioni Quaresimali, le quali sono fissate ogni venerdì alle 20.30 e prevedono, dapprima, una liturgia penitenziale con le confessioni individuali e, poi, la celebrazione eucaristica.

Questo il programma delle Stazioni Quaresimali: venerdì 16 febbraio, Valtiberina, Concattedrale di Sansepolcro; venerdì 23 febbraio, Senese, parrocchia di Castelnuovo Berardenga; venerdì 1° marzo, Cortona-Castiglion Fiorentino, Collegiata di Castiglioni; venerdì 8 marzo, Casentino, parrocchia di Subbiano; venerdì 15 marzo, Valdarno, parrocchia di Santa Maria Nuova a Terranuova Bracciolini; venerdì 22 marzo, Valdichiana, parrocchia di Lucignano. L’emittente comunitaria della diocesi Tsd trasmetterà in diretta le Stazioni Quaresimali nel canale 85 (visibile in tutta la Toscana) e in streaming all’indirizzo www.tsdtv.it/live.

“La Quaresima quest’anno è il dono che nel cammino dell’anno liturgico il Signore ancora ci fa – dice il vescovo Andrea Migliavacca -. È spazio e tempo per la conversione, quel cambiamento che lascia sempre più entrare lo sguardo di Dio nella nostra vita, su di noi e sulle vicende umane. Per noi quest’anno la Quaresima è ulteriormente arricchita dal richiamo all’esperienza delle stimmate di san Francesco di cui celebriamo gli 800 anni e che sono segno della forza dell’amore e della misericordia di Dio che segna la vita. La Quaresima che viviamo è anche occasione per rinnovare l’esperienza della preghiera e dell’ascolto a cui stiamo dedicando questo anno pastorale, con l’impulso del Papa a vivere l’anno della preghiera in vista del Giubileo del 2025. Il cammino verso la Pasqua che è annuncio del Risorto, della vita e della pace, ci impegni a rinnovarci nella testimonianza della pace, chiedendola con forza a ogni Istituzione che può contribuire a essa e facendoci noi costruttori di pace”.

La Quaresima è tempo di carità, come si è ricordato: pertanto, anche la diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro aderisce alla colletta nazionale indetta dalla Presidenza della Conferenza episcopale italiana per domenica 18 febbraio 2024 a sostegno degli interventi umanitari e per progetti di pace e riconciliazione in Terra Santa. Si tratta di un segno concreto di solidarietà e partecipazione di tutti i credenti ai bisogni, materiali e spirituali, delle popolazioni colpite. Le offerte raccolte, che saranno inviate a Caritas Italiana, renderanno possibile la progettazione unitaria degli interventi e favoriranno il coordinamento anche con la rete delle Caritas internazionali che stanno intervenendo nei territori colpiti dal conflitto, con l’obiettivo di garantire sostegno a tutte le iniziative della Chiesa locale.

Inoltre, a livello locale, la colletta della “Quaresima di Carità” promossa tradizionalmente dalla diocesi e che accompagnerà l’intero tempo quaresimale sarà indirizzata quest’anno al sostegno del dormitorio della Caritas e del progetto “Reti doposcuola giovani”. Per contribuire con un gesto d’amore all’opera quaresimale della nostra Chiesa diocesana è possibile fare un versamento sul conto corrente IT15P0538714102000042123056 intestato a Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, indicando nella causale “Quaresima di carità 2024”; alla “Quaresima di Carità” saranno inoltre devolute le offerte che saranno raccolte durante le liturgie domenicali di domenica 25 febbraio nelle chiese della diocesi.

L’Ufficio liturgico diocesano ha elaborato un apposito sussidio per la Quaresima: un agile strumento pensato per aiutare i singoli e le comunità nel percorso spirituale che accompagna verso la Pasqua, disponibile per il download nel sito www.diocesi.arezzo.it.

Redazione
© Riproduzione riservata
12/02/2024 12:09:13


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

Borghi più Belli d’Italia nell'Emilia Romagna: c'è anche Bagno di Romagna >>>

Nuovo ambulatorio medico a Pozzo della Chiana: collaborazione tra Comune ed ASL >>>

Nizza, Cape Town e Agrigento: tre trasferte importanti per gli sbandieratori di Arezzo >>>

Il nuovo presidente della della C.Ri.C.di Ponte Buriano-Cincelli é Antonio Rauti >>>

Pioggia di premi per i cuochi aretini ai Campionati della Cucina Italiana >>>

Nasce ad Arezzo l'associazione "Aretini Rampanti" >>>

IT-alert: il nuovo sistema di allarme pubblico è operativo per quattro tipologie di rischio >>>

L'inverno 2023 è il più caldo registrato in tutta la Toscana >>>

Anghiari protagonista di "Paesi e Paesaggi" a Striscia la Notizia >>>

Nomina Rotariana di grande prestigio per l’aretino Alberto Papini >>>