Rubrica Lettere alla Redazione

"Sono incazzato per come é stato ridotto il centro storico di Sansepolcro"

Povero Borgo, una città devastata da delinquenti e via Fraternita una concimaia

Print Friendly and PDF

Esterrefatto, incazzato, senza parole, basito, stufo: sono queste le parole che mi vengono in mente dopo i fatti successi a Sansepolcro questa notte, e non solo per questa notte, perchè di notti incominciano ad essere diverse.

Provvedimenti se verranno arrestati questi imbecilli, cretini, delinquenti che hanno messo a soqquadro il centro storico di Sansepolcro quali saranno?

Come sempre nulla. Se sono stranieri non avranno soldi per ripagare i danni, se sono minorenni (poverini sono ancora creature) se sono grandi saranno dichiarati scemi e dunque nulla di fatto.

A Sansepolcro non si può fare nulla, troppa burocrazia, ma distruggere tutto come il 5 di marzo di qualche anno fa si, si può fare. Sembra infatti che sia passato un tornado.

Io credo che la gente è stufa e se non verranno presi seri provvedimenti da parte di chi può prenderli sennò non so cosa potrebbe succedere.

Questo è troppo, una città che promuove la Cultura della Pace, non può accettare senza fare nulla questa situazione.

Ricordo diversi anni fa ci fu una rivolta popolare per una famiglia che stava preoccupando dal punto di vista dell'ordine pubblico. Ai borghesi ci vuole poco per rispolverare quello che poi successe in quei giorni.

Il sindaco ora deve prendere provvedimenti seri risolutivi assieme alle forze dell'ordine preposte alla sicurezza.

Stamani abbiamo dato di Sansepolcro, per colpa di alcuni delinquenti, una immagine che non gli appartiene.

L'atto vandalico di stanotte non è un atto vandalico di poco conto, non era il solito vaso rotto.

Qui è stato rotto tutto di materiale ma soprattutto è stato rotto un delicato equilibrio che se si continua così potrebbe sfociare in una giustizia fatta in casa e non  potremmo conoscere le conseguenze.

Ho letto che il sindaco richiederà i danni ed è giusto, giusto richiedere il daspo ma non basta ci vuole ancora di più. Bisogna mettere da parte il buonismo e dare  una lezione a questi imbecilli e purtroppo anche alle loro famiglie che dovranno e si spera ripagare  i danni materiali ma soprattutto quelli morali e per le offese che tutta la popolazione di Sansepolcro ha subito questa notte.

E  non mi si venga a dire che non si può fare nulla perchè ci sono leggi  e regolamenti ai quali fare riferimento per una esemplare punizione sia che siano minorenni che maggiorenni e nei confronti di chi propone e da bere a minorenni o ai già ubriachi che si presentano nei locali.

Stamani passando per Via Fraternita e altri vicoli attorno a piazza erano presenti come sempre vomito, bicchieri di plastica e vetri rotti, alcuni con ancora il bere all'interno, bottiglie di birra e liquori, escrementi e puzza di urina nelle strade e anche in piazza Dotti poi non ne parliamo, una vera latrina. Li le belve distruttrici non sono passate ma lo sporco era vomitevole..

Per finire mi vergogno per loro, per i loro genitori, per coloro che li hanno educati in questo modo, se questi sono quelli che domani guideranno un paese o una città poveri noi e come diceva un personaggio di Sansepolcro "Povero Borgo".

Bruno Tredici

Redazione
© Riproduzione riservata
14/01/2024 16:31:42


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

A San Leo di Arezzo abbiamo la savana ora aspettiamo solo i leoni >>>

Un libro che parla di disabilità e malattia: “Come d’Aria” >>>

Grazie all'amministrazione comunale di Arezzo per il "regalo" fatto a mio figlio >>>

Abbiamo "Super Mario", ci aspettavamo un "King Kong" e abbiamo ottenuto un "Luigi" >>>

Taglio del personale alla San Marino RTV >>>

Grazie all'Ospedale San Donato di Arezzo >>>

Dipendenti del bar all'ospedale di Sansepolcro non pagati da mesi: scoppia la protesta >>>

Mettere subito in sicurezza il cantiere di via Filzi ad Arezzo >>>

Un mio pensiero agli amici e colleghi agricoltori >>>

Un cittadino preoccupato del nostro futuro! >>>