Notizie Locali Cronaca

Rubata l'auto al prete mentre benedisce, trovata incendiata a Monte San Savino

Sull'episodio stanno indagando i carabinieri per capire come sia stato utilizzato il mezzo

Print Friendly and PDF

È stata trovata incendiata la vecchia Fiat Panda che nei giorni scorsi era stata rubata a don Didier Beasara, parroco di Cesa e Pozzo della Chiana, mentre era impegnato nella benedizione pasquale delle abitazioni. Il prete aveva subito sporto denuncia ai carabinieri e ieri è stata trovata completamente bruciata nei dintorni di Monte San Savino. Il religioso l’aveva lasciata con le chiavi sul cruscotto e nessuno si sarebbe immaginato che un mezzo datato come era sarebbe finito nel mirino dei malviventi. E invece è andata in maniera diversa. I carabinieri sono al lavoro per capire se la Panda sia stata utilizzata per commettere un reato.

Redazione
© Riproduzione riservata
18/03/2023 15:56:35


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Picchiati a Città di Castello gli addetti alla verifica dei pagamenti sugli autobus di Busitalia >>>

Il marito di Guerrina Piscaglia, uccisa dal prete a Badia Tedalda, chiede il risarcimento danni >>>

Controlli straordinari da parte dei carabinieri a Umbertide, Città di Castello e Trestina >>>

Scontro sulla 106 ionica, muore ex calciatore della Sangiovannese >>>

Armi e droga, in manette un cittadino straniero in Valdarno >>>

Rapina a mano armata in una gioielleria del centro commerciale di Collestrada >>>

Un 59enne aretino é morto all'ingresso del pronto soccorso di Arezzo >>>

Molesta e insulta una ragazza minorenne sul treno che collega Città di Castello a Umbertide >>>

Si getta nel canale maestro della Chiana: salvato dalla catena umana dei poliziotti >>>

Città di Castello: pugno in faccia a infermiere del Pronto Soccorso >>>