Rubrica Lettere alla Redazione

Lettera aperta ai consiglieri comunali di Sansepolcro

“Il lupo perde il pelo ma non il vizio” e “Chi nasce tondo non muore quadrato”

Print Friendly and PDF

I proverbi, è risaputo, sono la saggezza dei popoli: i detti popolari quali “Il lupo perde il pelo ma non il vizio” e “Chi nasce tondo non muore quadrato”, ben possono riguardare le persone di Antonello Antonelli, Presidente del consiglio Comunale, di Alberti, Andreini, Bandini, Chieli, Gavelli, Pincardini e Vata, capigruppo consiliari, tutti del consiglio comunale di Sansepolcro, (e non di Rocca Cannuccia … ).
Passiamo ora alla narrazione del fatto.
A. Un gruppo di cittadini ha depositato nel Giugno del 2022 una petizione popolare scritta per chiedere al sindaco di Sansepolcro, previo passaggio in consiglio comunale per la discussione e votazione avente ad oggetto la dichiarazione di Sansepolcro comune free pass.
In parole povere , ABROGAZIONE  di ogni restrizione individuale e collettiva nei locali pubblici, nelle scuole, negli ospedali, nelle case di riposo, nei mezzi di trasporto; CANCELLAZIONE dell’ obbligo vaccinale per gli ultra cinquantenni e per gli operatori sanitari; ELIMINAZIONE del green pass semplice e del green pass rinforzato;  DECADENZA dall’obbligo di indossare mascherine e di sottoporsi al tampone per accedere agli ospedali ed alle RSA, in quanto strumenti rilevatisi inefficaci per il contrasto al contagio da “virus cinese” cd. COVID-19.
Petizione presentata ai sensi dell’articolo 52 statuto comunale , con specifica richiesta ex comma 5) stesso articolo per la partecipazione e presentazione della petizione da parte di un rappresentante del Comitato Promotore.
La petizione per disposizione statutaria doveva essere inserita nell’ordine del giorno di un consiglio comunale convocato nei 60 gg successivi al deposito della stessa. (Nell’incontro del 07/06/2022, il sindaco sig. Fabrizio Innocenti, chiese di poter differire la discussione e votazione sulla Petizione ad un consiglio comunale da convocarsi dopo le ferie estive,  ma non oltre il 15 di Settembre 2022 per permettere la partecipazione al consiglio comunale del maggior numero dei consiglieri oltre che dei sottoscrittori la petizione e della cittadinanza. Richiesta del sindaco che il comitato promotore ha accettato trovandola sensata e logica).
1) Nonostante la citata norma statutaria e la richiesta del sindaco, il presidente del consiglio comunale ha inserito ( da solo? Sentiti i capigruppo consiliari? ) nell’ordine del giorno del consiglio comunale del 28 Luglio 2022 al punto 14, la determinazione sulla petizione popolare che ci interessa, senza preventiva comunicazione al comitato promotore in palese violazione del citato comma 5) dell’art. 52 statuto comunale.
2) Il Comitato Promotore, avuto conoscenza di ciò , ha prontamente inviato al presidente del consiglio comunale ed ai capigruppo consiliari una Nota di Protesta evidenziando come essi si ponessero al di sopra della legge, ignorando le disposizioni che regolano l’amministrazione comunale con la violazione chiara ed inconfutabile del sopracitato articolo statutario.
3) A fronte di tale Nota di Protesta, in una riunione preliminare a detto consiglio comunale, il presidente ed i capigruppo decisero di fare retromarcia al punto che rimandarono la discussione – votazione sulla petizione ad un successivo consiglio comunale
4) In data 02/09/2022 Lucio Massimo Zanelli, su espresso incarico del comitato, inviò una comunicazione al presidente del consiglio comunale con cui ribadiva la volontà del comitato promotore di ricevere con congruo preavviso la comunicazione sulla data del consiglio comunale, per consentire la partecipazione ad un rappresentante del comitato promotore in applicazione del comma 5 art. 52 statuto comunale.
5) Il presidente del consiglio comunale (da solo? Sentiti i capigruppo del consiglio comunale?) ha fissato la data del nuovo consiglio comunale per il giorno 29 11 2022 SENZA INSERIRE NELL’O.d.G. LA DISCUSSIONE SULLA PETIZIONE POPOLARE PER DECLARATORI PER SANSEPOLCRO COMUNE FREE PASS DI CUI SOPRA!
In conclusione.
Il presidente del consiglio comunale ed i capigruppo consiliari hanno violato le norme dello statuto comunale e voi, singoli consiglieri comunali volete essere complici di tali violazioni ? Sempre che non siate stati sodali nella condotta illecita ed illegittima…

Care e cari consiglieri, il lupo perde il pelo cosi come il sig. Antonello Antonelli ha perso il “manto rosso” trasformandosi da consigliere comunale del PCI degli anni ’80/’90 a presidente del consiglio comunale leghista ma non ha perso il vizio di utilizzare quegli strumenti antidemocratici, irrispettosi della volontà dei cittadini e delle leggi che regolano lo stato di diritto, tipici di quel sistema totalitario e dispotico cui il PCI anelava e si rifaceva. Condotta dell’Antonelli  che ha sicuramente trovato manforte in tutti quei consiglieri ed assessori che si ostinano pervicacemente a considerare cosa buona e giusta la politica adottata dai governi Conte & Draghi per il contrasto al contagio da “virus cinese” cd. COVID-19, in evidente contrasto con i risultati ottenuti e con le stesse dichiarazioni della Pfizer, la cui responsabile, nell’audizione al Parlamento Europeo il 10/10/2022, ha affermato che
la terapia vaccinale è sperimentale in quanto il vaccino non è stato testato!

Possiamo capire i Menichella ed i Pincardini che la mascherina ce l’hanno tatuata sul volto ed i Laurenzi, Alberti ed Andreini che sognando la Cina e la  Corea del Nord, vanno contro la voglia di libertà , di rispetto delle leggi e di rinascita economica e sociale della cittadinanza ma, come ha affermato la Presente del Consiglio  dei Ministri democraticamente eletta  “ …non c’è salute senza libertà …”

Indirizziamo questa lettera aperta a Voi, singoli consiglieri comunali,  perché , abbiate una completa conoscenza di ogni aspetto della questione e, in attuazione al mandato rappresentativo a voi conferito con il voto dalle elettrici e dagli elettori di Sansepolcro, facciate rispettare i principi fondamentali della civile convivenza fra i cittadini, ricordando a voi stessi - prima ancora che al presidente Antonelli  ed ai capigruppo Alberti, Andreini,  Bandini , Gavelli, Pincardini e Vata  - che avete l’obbligo morale e giuridico di osservare le leggi e non di comportarvi come se foste al di sopra delle stesse.

Per il Comitato Promotore
“Sansepolcro comune free pass”.

Stefano Testerini
Lucio Massimo Zanelli

Redazione
© Riproduzione riservata
29/11/2022 20:32:00


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

Rimodulazione del tempo scuola La Tina e Rignaldello. Facciamo chiarezza >>>

Bruno Tredici: basta con gli atti vandalici a Sansepolcro >>>

Lettera aperta dei genitori al comune di Arezzo e al dirigente scolastico >>>

Scuola Primaria La Tina a Città di Castello: genitori indignati >>>

La Premier Meloni “batte” Sestino >>>

Chiude il Bar Bibbiena: gli amici scrivono una lettera di ricordi >>>

Lettera aperta ai consiglieri comunali di Sansepolcro >>>

Lettera aperta dell'ex sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta >>>

Situazione della sanità in Valtiberina: un disastro! >>>

La vergogna dell'Ospedale di Sansepolcro >>>