Notizie Locali Economia

La Famiglia Ponti di Città di Castello: un esempio di economia virtuosa

Negli ultimi due anni aumentato il personale del 70%

Print Friendly and PDF

La Cmc Machinery della famiglia Ponti di Città di Castello è una delle aziende più performanti dell’Umbria. Negli ultimi due anni i dipendenti sono aumentati del 70%, grazie alla innovazione nel packaging e servizi all’e-commerce, L’azienda é arrivata a superare i 400 dipendenti e chiude un accordo sindacale che vale un bonus carburanti da 200 euro e un impegno sul ticket restaurant a partire dal prossimo gennaio. Una realtà che è balzata alla cronaca mondiale con un lancio d’agenzia Reuters che annunciava come la Cmc, con Carton Wrap, fosse stata in grado di realizzare, per Amazon, robot in grado di confezionare 6-700 pacchi all’ora. Quarant’anni di storia, con Giuseppe Ponti e i figli Francesco e Lorenzo diventati rispettivamente Ceo e Coo della Cmc.

Redazione
© Riproduzione riservata
06/09/2022 07:16:53


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Fimer, la Regione invita l'azienda al confronto con sindacati e istituzioni >>>

600 al voto: oggi e domani rinnovo della Rsu di Unicoop >>>

Cia Arezzo: Le mele finiranno in succhi e marmellate? >>>

Stime turismo estate 2022 in Toscana: presenze +17,6 per cento >>>

Estra: Conclusa con successo l’emissione obbligazionaria di Euro 70 milioni >>>

In flessione l'export Aretino: giù del 22% i metalli preziosi, ma sale l'agricoltura >>>

Chiarezza da parte delle Camere di Commercio Arezzo-Siena e dell'Umbria >>>

Ursula von der Leyen, nel corso di un suo intervento fa riferimento al caso di Ceramiche Noi >>>

Alessandra Papini: "Cari studenti questa provincia aspetta voi, le vostre competenze" >>>

Caro energia: a rischio la produzione di pane artigianale >>>