Notizie Locali Cronaca

Baby gang, la Polizia di Arezzo cattura al rientro in Italia uno degli organizzatori

I fatti erano stati commessi nel centro aretino tra il 2021 e inizio anno

Print Friendly and PDF

Nell’ambito di specifici servizi finalizzati alla ricerca e cattura di soggetti colpiti a vario titolo da misure restrittive, e a seguito di intensa attività di indagine, gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Arezzo, congiuntamente a personale della Polizia di Frontiera di Ciampino, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale dei Minorenni, su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni, nei confronti di un cittadino di origine rumena, su cui pendono gravi indizi di reato in relazione a numerosi delitti commessi nel centro cittadino di Arezzo tra il 2021 e l’inizio del 2022.  

L’operazione si inserisce nel contesto di un’articolata attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile, con l’ausilio della Polizia Municipale di Arezzo, che ha permesso di disvelare l’esistenza di un sodalizio criminale, composto da minorenni, dedito alla commissione di plurimi reati contro la persona e contro il patrimonio, quali rapine, estorsioni, aggressioni, talvolta perpetrate anche tramite l’utilizzo di armi improprie.

 I sodali, in nome di un vincolo associativo riconducibile al personaggio di Tony Montana del film Scarface (da qui il nome di “Famiglia Montana), erano soliti appunto commettere, con sistematicità ed in concorso, una serie di reati in prossimità del centro cittadino di Arezzo, generando in tal modo nella cittadinanza un generalizzato senso di insicurezza.

La ricostruzione effettuata dagli inquirenti ed il solido impianto accusatorio a carico dei predetti aveva determinato l’Autorità Giudiziaria procedente ad emettere, nel decorso mese di maggio, nove provvedimenti cautelari a carico degli appartenenti all’associazione.

Ebbene, in occasione dell’esecuzione delle misure, avvenuta lo scorso 24 maggio, il cittadino rumeno, che risulta essere uno degli organizzatori della baby gang, si era reso irreperibile, sottraendosi alle ricerche e quindi al provvedimento a suo carico.

L’incessante attività info investigativa condotta da questa Squadra Mobile ha portato a ricostruirne i movimenti ed ha permesso di dare esecuzione al provvedimento restrittivo, congiuntamente alla Polizia di Frontiera di Ciampino; in particolare, il fuggitivo, che si era recato in Inghilterra, ha fatto rientro in Italia proprio nel giorno del compimento del suo compleanno ed ha trovato ad attenderlo i poliziotti, che hanno provveduto ad eseguire il provvedimento cautelare e ad accompagnarlo in carcere. Dovrà adesso rispondere di numerosi episodi di rapina e lesioni personali perpetrate in concorso, spesso nei confronti di coetanei; risulta inoltre essere, come ribadito, uno degli organizzatori dell’associazione a delinquere.

Al termine degli adempimenti di rito il rumeno veniva tradotto presso l’Istituto Penale per Minorenni di Roma, “Casal del Marmo”.

 

Redazione
© Riproduzione riservata
06/07/2022 08:36:08


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid-19: sono 136 i nuovi casi nell'Aretino, con 437 guarigioni >>>

Fiamme nei boschi di Terontola nel Comune di Cortona >>>

Denunciato dai carabinieri l'autore dell'accoltellamento di Montevarchi >>>

Alcol, violenza e atti vandalici: gli abitanti di Città di Castello dicono basta >>>

Auto si ribalta in A1: feriti quattro tedeschi >>>

Incidente mortale in Casentino: vittima un centauro di 61 anni >>>

Maxi operazione della Guardia di Finanza: sgominata organizzazione di capolarato e lavoro nero >>>

Covid-19: calano nell'Aretino i nuovi casi (183) e salgono nettamente (551) le guarigioni >>>

Covid-19: sono 1808 i nuovi casi in Toscana, con 12 decessi >>>

Arrestati due pregiudicati ad Arezzo >>>