Notizie Nazionali Attualità

Cingolani: "Il gas non manca, questa è una crisi del mercato"

Il ministro: "Qualcuno dietro una tastiera ha deciso di farci pagare di più"

Print Friendly and PDF

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, intervenendo all'Assemblea di Elettricità Futura, ha spiegato che la crisi attuale del gas "non è fisica ma di mercato". "I prezzi salgono non perché manca il gas, ma perché qualcuno dietro una tastiera ha deciso di farci pagare di più - ha sottolineato - e su questo nessuno sta facendo abbastanza. Questo è il mercato libero che non va perturbato? E cosa deve fare di peggio per danneggiare i cittadini?". In mattinata il ministro è stato nella sede del governo per fare un punto con il sottosegretario alla presidenza, Roberto Garofoli, e rappresentanti del Mef. 

"Non ho sentito critiche alla Borsa del gas" - "Perché nel pieno di una guerra, la cosa migliore che ha saputo fare il Ttf (la Borsa del gas ndr) è stata alzare il prezzo? Le imprese e le famiglie soffrono non perché manca il gas, ma perché qualcuno da una tastiera ha deciso di alzare i prezzi. Ho sentito tante critiche in questi giorni, ma questa non l'ho sentita. Ho sentito dire che i mercati non vanno turbati. Ma cos'altro dovrebbero fare". La politica del governo italiano sull'energia per Cingolani è "spingere sulle rinnovabili e sulla convivenza col gas in questa fase, disaccoppiare la borsa termoelettrica da quella sulle rinnovabili (è uno scempio pagare l'elettricità prodotta con le rinnovabili come se fosse pagata col gas), imporre un price cap europeo per tagliare i picchi dei costi".

Problema non scollegato da quello sull'acqua - In una fase di difficoltà in cui "sembra che non ci facciamo mancare nulla, mancano solo gli alieni, il problema dell'acqua non è completamente scollegabile da quello della politica energetica, anzi: stanno chiudendo delle centrali elettriche perché non c'è flusso di acqua per raffreddare". Per la siccità il governo pensa a un progetto "sull'accumulazione e ci sono una ventina di bacini di raccolta idrica" che si potrebbero sfruttare, tenendo presente che "un quarto delle precipitazioni annuali - ha detto - sarebbero sufficienti all'irrigazione dell'agricoltura in questi giorni". E "alcuni di questi bacini potrebbero essere messi anche in pompaggio". A ogni modo questo concomitare di problemi su energia e acqua "è una cosa molto complicata da gestire", ha detto.

Il ministero: "Sul gas nessun allarme, ma acquistare carbone per centrali" - Intanto, secondo il Comitato tecnico di emergenza e monitoraggio del ministero della Transizione ecologica, sul tema del gas non è necessario "il passaggio al livello di allerta". Gli esperti lo scrivono in una nota "stante l'attuale livello della domanda e la possibilità di adottare comunque le misure preventive necessarie". Viene però condivisa la proposta di programmare "acquisti di carbone in via prudenziale, in misura sufficiente all'eventuale piano di massimizzazione delle centrali a carbone".

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
22/06/2022 06:05:19


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Inps, ok a cassa integrazione se la temperatura supera i 35 gradi >>>

Pensioni, Tridico (Inps) propone il riscatto gratuito della laurea >>>

Vele blu, il mare più bello in Sardegna, Maremma e Puglia >>>

Cingolani: "Il gas non manca, questa è una crisi del mercato" >>>

Gas: martedì riunione comitato sicurezza, su livello allarme >>>

Qualità della vita, Aosta la miglior provincia per i bambini >>>

Mattarella per la Festa della Repubblica. 'L'Italia si muove per la pace' >>>

Il cardinale Matteo Zuppi è il nuovo presidente della Cei >>>

L'Italia ha raggiunto il suo Overshoot day >>>

La finanza punta sull'acqua: oro blu sempre strategico >>>