Notizie dal Mondo Politica

Ucraina, Draghi a Biden: "Utilizzare ogni canale per la pace e per negoziati credibili"

"Se Putin Pensava di dividerci ha fallito", ma "gli europei vogliono la pace"

Print Friendly and PDF

La guerra in Ucraina "porterà massicci cambiamenti in Europa", ma "se Putin pensava di dividerci, ha fallito". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante un colloquio alla Casa Bianca con il presidente americano Joe Biden durato quasi un'ora e mezza. "Siamo uniti nel condannare l'invasione dell'Ucraina, uniti nelle sanzioni e nell'aiutare l'Ucraina come ci ha chiesto il presidente Zelensky", ha assicurato Draghi a Biden.

"In Italia e in Europa - ha proseguito Draghi - le persone vogliono la fine di questi massacri, di questa violenza, di questa macelleria. Le persone pensano che cosa possiamo fare per portare la pace". Per questo, ha sottolineato il premier, "dobbiamo utilizzare ogni canale per la pace, per un cessate il fuoco e l'avvio di negoziati credibili". Quello che succede in Ucraina, ha sottolineato il premier, ha portato a cambiamenti importanti: con gli Usa "eravamo vicini, ma ora siamo ancora più vicini". Draghi ha poi evidenziato come sia necessario "riflettere in profondità" su come affrontare la crisi dell'energia e quella alimentare, aggravate dallo scoppio della guerra, contando sul sostegno degli Usa.

Biden, da parte sua, ha rimarcato che "la cooperazione dell'Italia è fondamentale", e ricordando la "lunga storia di legami condivisi", ha sottolineato che Draghi è "un buon amico e un grande alleato". Il presidente americano ha quindi chiarito che "un'Unione europea più forte è nell'interesse degli Usa". Con Draghi, ha quindi scritto Biden su Twitter, "abbiamo sottolineato il nostro continuo impegno a sostenere l'Ucraina e imporre costi alla Russia". Il presidente americano ha quindi sottolineato che "c'è una cosa che appezzo di Draghi: il suo sforzo di unire la Nato e l'Ue, che è riuscito. Era difficile credere che andassero di pari passo, era più probabile che si sarebbero divise, ma lui è riuscito a farle andare di pari passo".

Durante la fase privata del colloquio, Draghi e Biden hanno quindi parlato delle sfide energetiche: il presidente americano ha chiarito di essere disposto ad aumentare la produzione di petrolio Usa, ma al tempo stesso vuole mantenere i propri obiettivi di transizione energetica. E in questo può essere strategica la Libia, che secondo Draghi può diventare un fornitore primario di gas e petrolio non solo per l’Italia ma per tutta Europa. Per farlo, però, il Paese dev'essere stabilizzato.

 

 

 

Per quanto riguarda invece le derrate alimentari ucraine destinate all'export e bloccate dai russi nei porti, Biden ha sottolineato che si tratta di milioni di tonnellate di granaglie che non possono raggiungere la propria destinazione, e in questo modo si rischia una crisi alimentare in Africa. Per Draghi, quindi, è necessario chiedere alla Russia di sbloccare il grano nei porti ucraini.

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
11/05/2022 06:13:34


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Metsola: "Ue non faccia dietrofront sugli obiettivi climatici" >>>

Elezioni legislative in Francia, Macron perde la maggioranza assoluta >>>

Von der Leyen: 'Dare all'Ucraina status di Paese candidato Ue' >>>

Svezia e Finlandia nella Nato? Stoltenberg: "Legittime le preoccupazioni della Turchia" >>>

Francia, elezioni legislative: per le proiezioni Mélenchon in leggero vantaggio su Macron >>>

Draghi incontra Macron all'Eliseo: focus su sostegno all'Ucraina ed energia >>>

Boris Johnson trema, oggi i Tory votano la fiducia e decidono il suo destino >>>

Usa, primarie del Senato della Pennsylvania: vince il candidato di Trump >>>

'Macron abolisce il corpo diplomatico', bufera a Parigi >>>

Australia, al governo il primo premier di origini italiane: Anthony Albanese >>>